canonepali.net : Le parole del Buddha

SN 22.44: Patipadā Sutta – Pratica

A Savatthi. “Monaci, vi insegnerò il sentiero che conduce all’origine dell’identità e il sentiero che conduce alla cessazione dell’identità. Ascoltate.

Qual è, monaci, il sentiero che conduce all’origine dell’identità? In questo caso, monaci, la persona ordinaria non istruita … vede la forma come il Sé … la sensazione come il Sé … la percezione come il Sé … le formazioni mentali come il Sé … la coscienza come il Sé … o il Sé nella coscienza. Questo, monaci, è chiamato il sentiero che conduce all’origine dell’identità. Quando si dice: ‘Il sentiero che conduce all’origine dell’identità.’ – questo è il significato; un sentiero delle realtà che conduce all’origine della sofferenza.

Qual è, monaci, il sentiero che conduce alla cessazione dell’identità? In questo caso, monaci, il nobile discepolo istruito … non vede la forma come il Sé … la sensazione come il Sé … la percezione come il Sé … le formazioni mentali come il Sé … la coscienza come il Sé … o il Sé nella coscienza. Questo, monaci, è chiamato il sentiero che conduce alla cessazione dell’identità. Quando si dice: ‘Il sentiero che conduce alla cessazione dell’identità.’ – questo è il significato; un sentiero delle realtà che conduce alla cessazione della sofferenza.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di © Bhikkhu Bodhi, The Connected Discourses of the Buddha (Wisdom Publications, 2000. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.


home | Il Canone pāli | Il Buddhismo |