Skip to content

Il Canone pāli, o Tipitaka [triplice canestro], è l’insieme dei testi che racchiudono l’insegnamento del Buddha.

Patthana: Capitolo 1

1. Hetu-Paccaya Qual è la relazione con la radice (hetu)? Avidità (lobha), odio (dosa), ignoranza (moha), e i loro rispettivi opposti, vale a dire, distacco (alobha), empatia (adosa), conoscenza (amoha) sono tutte relazioni. Quali sono le realtà collegate da queste relazioni con hetu? Quelle classi e qualità mentali che coesistono insieme a avidità, odio, ignoranza, […]

AN 3.14: Cakkavatti Sutta – Il Monarca che gira la Ruota

“Monaci, persino un monarca che gira la Ruota, un retto re che governa tramite la legge del Dhamma, non gira la ruota senza un re superiore a lui.” Detto questo, un monaco chiese al Beato: “E, Bhante, che è il re superiore ad un monarca che gira la ruota, un retto re che governa tramite […]

AN 5.40: Mahāsālaputta Sutta – I maestosi alberi di sal

“Monaci, i grandi alberi di sal crescono in cinque modi sull’Himalaya, il re delle montagne. Quali cinque? I rami, le foglie e il fogliame; la corteccia; i germogli; il legno morbido e il legno duro. I grandi alberi di sal crescono in questi cinque modi sull’Himalaya, il re delle montagne. Allo stesso modo, una famiglia […]

SN 22.64: Maññamāna Sutta – Identità

A Sāvatthī. Quindi un monaco si reca dal Buddha e, dopo averlo riverito, si sedette a lato e disse: “Signore, possa il Buddha insegnarmi il Dhamma in breve.Così, dopo averla ascoltato, potrò vivere in solitudine, attento, ardente e risoluto.” “Quando vi è identità, monaco, sei schiavo di Māra. Senza identità, sei libero dal Maligno.” “Ho […]

SN 22.63: Upādiyamāna Sutta – Quando vi è l’attaccamento

Così ho sentito. Un tempo il Buddha soggiornava presso Savatthi nel boschetto di Jeta, al monastero di Anāthapiṇḍika. Quindi un monaco si reca dal Buddha e, dopo averlo riverito, si sedette a lato e disse: “Signore, possa il Buddha insegnarmi il Dhamma in breve.Così, dopo averla ascoltato, potrò vivere in solitudine, attento, ardente e risoluto.” […]