Skip to content

Dhatukatha – Descrizione degli elementi

Dhatukatha è il terzo libro dell’Abhidhamma. Questo libro unisce le idee tratte dai due precedenti libri dell’Abhidhamma, il Dhammasangani e il Vibhanga. È formulato con domande e risposte, raggruppate in 14 capitoli.
Si dice che il Buddha abbia esposto l’Abhidhamma nel mondo celeste dei deva Tavatimsa (angeli). Dhatukatha fu l’argomento trattato dopo il Vibhanga. Pertanto, i suoi contenuti formano il terzo libro dell’Abhidhamma Pitaka. Dhatu (elemento) è definito come ciò che porta la sua stessa natura. Pertanto, tutti gli stati di analisi del testo che iniziano con gli aggregati e terminano con il distico sul lamento rientrano negli elementi. Esso si occupa della classificazione, della non classificazione, dell’associazione e della dissociazione dei suddetti stati di analisi con riferimento alle tre categorie dei 5 aggregati, delle 12 basi e dei 18 elementi. Sebbene questi elementi siano esposti nel Dhammasangani e nel Vibhanga, non sono trattati esclusivamente e dettagliatamente come in questo testo.