Skip to content

SN  48.52: Malla Sutta – Mallika

Così ho sentito. Un tempo il Beato soggiornava tra i Mallika, presso la città dei Mallika chiamata Uruvelakappa. Lì il Beato si rivolse ai monaci: “Monaci, se la nobile conoscenza non è sorta in un discepolo dei nobili, quattro facoltà non sono stabili, quattro facoltà non sono salde; invece se la nobile conoscenza è sorta in un discepolo dei nobili, quattro facoltà sono stabili, quattro facoltà sono salde.
Proprio come – finché la trave portante di una sala con il tetto a pinnacolo non è al suo posto – le altre travi non sono stabili, non sono salde, ma quando la trave portante della sala con il tetto a pinnacolo è al suo posto, le altre travi sono stabili, sono salde. Allo stesso modo, se la nobile conoscenza non è sorta in un discepolo dei nobili, quattro facoltà non sono stabili, quattro facoltà non sono salde; se, invece, la nobile conoscenza è sorta in un discepolo dei nobili, quattro facoltà sono stabili, quattro facoltà sono salde. Quali quattro? La facoltà della fede, la facoltà dell’energia, la facoltà della consapevolezza e la facoltà della concentrazione. Quando un discepolo dei nobili è consapevole, la fede che ne deriva è stabile. L’energia che ne consegue è stabile. La consapevolezza che ne consegue è stabile. La concentrazione che ne consegue è stabile.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Ṭhānissaro Bhikkhu, Handful of leaves: an Anthology from the Saṁyutta Nikāya © 2014-2021. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.