Skip to content

SN 45.6: Paṭhamaaññatarabhikkhu Sutta – Un monaco (1)

A Sāvatthī.
Un monaco si avvicinò al Buddha… e gli chiese: “Signore, si parla di questa realtà chiamata ‘sentiero spirituale’. Che cos’è il sentiero spirituale? E qual è lo scopo del sentiero spirituale?”
“Monaco, il sentiero spirituale è semplicemente questo nobile ottuplice sentiero, cioè: retta visione, retto pensiero, retta parola, retta azione, retto sostentamento, retto sforzo, retta presenza mentale e retta concentrazione. La fine della brama, dell’odio e dell’ignoranza. Questo è il culmine del sentiero spirituale.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.