Skip to content

AN 8.89: Paṭisāraṇīya Sutta – Riconciliazione

“Monaci, il Saṅgha può, se vuole, legittimare la richiesta di riconciliazione fatta da un monaco con otto qualità. Quali otto? Cerca di impedire ai laici di ottenere beni materiali. Cerca di fare del male ai laici. Insulta e maltratta i laici. Mette i laici gli uni contro gli altri. Critica il Buddha, il Dhamma e il Saṅgha. Non mantiene una promessa fatta a un laico. Il Saṅgha può, se vuole, legittimare la richiesta di riconciliazione fatta da un monaco con otto qualità.

Il Saṅgha può, se vuole, revocare la richiesta di riconciliazione fatta da un monaco con otto qualità. Quali otto? Non cerca di impedire ai laici di ottenere beni materiali. Non cerca di fare del male ai laici. Non insulta e non maltratta i laici. Non mette i laici gli uni contro gli altri. Non critica il Buddha, il Dhamma e il Saṅgha. Mantiene una promessa fatta a un laico. Il Saṅgha può, se vuole, revocare la richiesta di riconciliazione fatta da un monaco con otto qualità.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.