Skip to content

AN 5.223: Atinivāsa Sutta – Soggiornare troppo a lungo

“Monaci, ci sono questi cinque svantaggi nel soggiornare troppo a lungo [nello stesso posto]. Quali cinque? (1) si arriva a possedere e accumulare molti beni; (2) si arriva a possedere e accumulare molte medicine; (3) si assumono molti compiti e doveri e si diventa esperti nelle varie cose da fare; (4) si formano legami con i capifamiglia e i monaci in un modo inadeguato tipico dei laici; e (5) quando si parte da quel monastero, si parte pieni di preoccupazione. Questi sono i cinque svantaggi nel soggiornare troppo a lungo [nello stesso luogo].

Monaci, ci sono questi cinque benefici nel soggiornare per un periodo ragionevole [nello stesso luogo]. Quali cinque? (1) non si arriva a possedere e accumulare molti beni; (2) non si arriva a possedere e accumulare molte medicine; (3) non si assumono molti compiti e doveri e non si diventa esperti nelle varie cose da fare; (4) non si formano legami con i capifamiglia e i monaci in un modo inadeguato tipico dei laici; e (5) quando si parte da quel monastero, si parte senza preoccupazioni. Questi sono i cinque benefici nel soggiornare per un periodo ragionevole [nello stesso luogo].” 

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di © Bhikkhu Bodhi, The Numerical Discourses of the Buddha (Wisdom Publications, 2012). Tradotto in italiano da Enzo Alfano.