Skip to content

AN 4.51: Paṭhamapuññābhisanda Sutta – Flussi di merito (1)

“Monaci, ci sono questi quattro flussi di merito, flussi salutari, nutrimenti di felicità – paradisiaci, che maturano nella felicità, che conducono a mondi celesti – che conducono a ciò che è desiderato, ambito e piacevole, al benessere e alla felicità di una persona. Quali quattro?

“(1) Quando un monaco entra e dimora in una concentrazione illimitata della mente mentre indossa una veste che gli è stata donata, acquisisce un flusso illimitato di meriti, un flusso di realtà sane, un nutrimento di felicità… che porta… al proprio benessere e alla propria felicità.
(2) Quando un monaco entra e dimora in una concentrazione illimitata della mente mentre usufruisce dell’elemosina che gli è stata donata, acquisisce un flusso illimitato di meriti, un flusso di realtà sane, un nutrimento di felicità… che porta… al proprio benessere e alla propria felicità.
(3) Quando un monaco entra e dimora in una concentrazione illimitata della mente mentre vive in una dimora che gli è stata donata, acquisisce un flusso illimitato di meriti, un flusso di realtà sane, un nutrimento di felicità… che porta… al proprio benessere e alla propria felicità.
(4) Quando un monaco entra e dimora in una concentrazione illimitata della mente mentre utilizza medicine che gli sono state donate, acquisisce un flusso illimitato di meriti, un flusso di realtà sane, un nutrimento di felicità… che porta… al proprio benessere e alla propria felicità.
Questi sono i quattro flussi di merito, flussi salutari, nutrimenti di felicità – paradisiaci, che maturano nella felicità, che conducono a mondi celesti – che conducono a ciò che è desiderato, ambito e piacevole, al benessere e alla felicità di una persona.

Quando, monaci, un nobile discepolo possiede questi quattro flussi di merito, flussi salutari, non è facile misurare il suo merito in questo modo: ‘Tanto è il suo flusso di merito, flusso salutare, nutrimento della felicità … che porta … al proprio benessere e felicità’; piuttosto, è calcolato semplicemente come una incalcolabile, incommensurabile, grande massa di merito.

Monaci, così come non è facile misurare l’acqua nel grande oceano in questo modo: ‘Ci sono tanti galloni d’acqua’, o ‘Ci sono tante centinaia di galloni d’acqua’, o ‘Ci sono tante migliaia di galloni d’acqua’, o ‘Ci sono tante centinaia di migliaia di galloni d’acqua’, ma si calcola semplicemente come una incalcolabile, incommensurabile, grande massa d’acqua; allo stesso modo, quando un nobile discepolo possiede questi quattro flussi di merito… si calcola semplicemente come una incalcolabile, incommensurabile, grande massa di merito.

Proprio come i molti fiumi utilizzati da moltitudini di persone,
scorrendo a valle, raggiungono l’oceano,
la grande massa d’acqua, il mare sconfinato,
il temibile contenitore di cumuli di gemme;
così i flussi di merito raggiungono il saggio
e il donatore di cibo, bevande e vestiti;
raggiungono il donatore di letti, sedili e coperte
come fiumi che portano le loro acque al mare.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di © Bhikkhu Bodhi, The Numerical Discourses of the Buddha (Wisdom Publications, 2012. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.