Skip to content

SN 23.7: Sotāpanna Sutta – Sotāpanna

A Sāvatthī.
Il venerabile Rādha era seduto a lato e il Buddha gli disse:
“Rādha, ci sono questi cinque aggregati dell’attaccamento. Quali cinque? Gli aggregati dell’attaccamento della forma, della sensazione, della percezione, delle formazioni mentali e della coscienza. Quando un nobile discepolo comprende realmente l’origine, la fine, la realizzazione, il pericolo e la fuga di questi cinque aggregati dell’attaccamento viene chiamato un nobile discepolo che è un ‘colui-che-è-entrato-nella-corrente’, non suscettibile di rinascere negli inferi, destinato al risveglio.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.