Skip to content

AN 5.124: Dutiyaupaṭṭhāka Sutta – Un badante (2)

“Monaci, un badante con cinque qualità non è adatto per curare un paziente. Quali cinque? E’ incapace di preparare la medicina. Non sa cosa è adatto e cosa no, quindi somministra ciò che non è adatto e elimina ciò che è adatto. Si prende cura dei malati per ottenere benefici materiali, non per compassione. E’ disgustato quando rimuove le feci, l’urina, il vomito o lo sputo. È incapace di educare, incoraggiare, stimolare e ispirare il paziente con un discorso sul Dhamma ogni tanto. Un badante con queste cinque qualità non è adatto per curare un paziente.

Un badante con cinque qualità è adatto per curare un paziente. Quali cinque? E’ capace di preparare la medicina. Sa cosa è adatto e cosa no, quindi somministra ciò che è adatto e elimina ciò che non è adatto. Non si prende cura dei malati per ottenere benefici materiali, ma per compassione. Non è disgustato quando rimuove le feci, l’urina, il vomito o lo sputo. È capace di educare, incoraggiare, stimolare e ispirare il paziente con un discorso sul Dhamma ogni tanto. Un badante con queste cinque qualità è adatto per curare un paziente.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.