Skip to content

AN 4.93: Dutiyasamādhi Sutta – Concentrazione (2)

“Monaci, queste quattro persone si trovano nel mondo. Quali quattro?
Una persona possiede la serenità interna del pensiero, ma non la saggezza superiore della conoscenza dei fondamenti.
Una persona possiede la saggezza superiore della conoscenza dei fondamenti, ma non la serenità interna del pensiero.
Una persona non possiede né la serenità interna del pensiero, né la saggezza superiore della conoscenza dei fondamenti.
Una persona possiede sia la serenità interna del pensiero sia la saggezza superiore della conoscenza dei fondamenti.

La persona che possiede la serenità ma non la conoscenza: fondandosi sulla serenità, deve praticare la meditazione per ottenere la conoscenza. Dopo qualche tempo avrà sia la serenità che la conoscenza.
La persona che possiede la conoscenza ma non la serenità: fondandosi sulla conoscenza, deve praticare la meditazione per ottenere la serenità. Dopo un po’ di tempo avrà sia la conoscenza che la serenità.

La persona che non possiede né la serenità né la conoscenza, per ottenere queste qualità, deve impegnarsi con grande energia, sforzo, zelo, vigore, perseveranza, attenzione e presenza mentale costante. Supponiamo che i vostri vestiti vadano a fuoco. Per estinguere le fiamme, utilizzereste una grande energia, sforzo, zelo, vigore, perseveranza, attenzione e presenza mentale costante.

Allo stesso modo, per ottenere quelle qualità positive, quella persona deve applicare una grande energia … Dopo qualche tempo avrà sia la serenità che la conoscenza.
La persona che possiede sia la serenità che la conoscenza, fondandosi su queste qualità, deve praticare costantemente la meditazione per porre fine agli influssi impuri.
Queste sono le quattro persone che si trovano nel mondo”.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.