Skip to content

SN 48.71–82: Gaṅgāpeyyālavagga – Testi brevi sul Gange

“Monaci, il fiume Gange è pendente, tendente e scorre verso est. Allo stesso modo, un monaco che sviluppa e coltiva le cinque facoltà pende, tende e scorre verso il nibbana.
In che modo? E’ quando un monaco sviluppa la facoltà della fede, dell’energia, della consapevolezza, della concentrazione e della saggezza, che si basano sulla solitudine, sull’estinzione e sulla cessazione, e maturano nel distacco. In questo modo un monaco che sviluppa e coltiva le cinque facoltà pende, tende e scorre verso il nibbana.”

Sei in direzione dell’est,
e sei in direzione dell’oceano;
questi due sei fanno dodici,
ed è così che si recita questo capitolo.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.