Skip to content

SN 46.130: Uddhambhāgiya Sutta – Catene superiori

A Sāvatthī.
“Monaci, ci sono cinque catene superiori. Quali cinque? Il desiderio di rinascere nel regno della forma luminosa, il desiderio di rinascere nel regno immateriale, la presunzione, l’inquietudine e l’ignoranza. Queste sono le cinque catene superiori. I sette fattori del risveglio devono essere sviluppati per la conoscenza diretta, la piena comprensione, la cessazione e l’abbandono di queste cinque catene superiori.
Quali sette? È quando un monaco sviluppa il fattore del risveglio della presenza mentale, dell’investigazione del Dhamma, dell’energia, dell’estasi, della tranquillità, della concentrazione e dell’equanimità, che culminano nella conoscenza diretta e nella piena comprensione, ed equanimità, che culminano nella rimozione della brama, dell’odio e dell’ignoranza. …”
“… che culminano, terminano e si concludono nell’assenza di morte …”.
“… che culminano, terminano e si concludono nel nibbana …”.
I sette fattori del risveglio devono essere sviluppati per la conoscenza diretta, la piena comprensione, la cessazione e l’abbandono di queste cinque catene superiori.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.