Skip to content

SN 22.121: Upadana Sutta – Attaccamento

A Savatthi. Là il Benedetto disse: “Monaci, vi insegnerò i fenomeni dell’attaccamento. Ascoltate e prestate attenzione. Vado a parlare.”
“Come vuole, signore”, i monaci risposero.
Il Benedetto disse: “E quali sono, monaci, i fenomeni dell’attaccamento? Cos’è l’attaccamento?
“La forma è un fenomeno dell’attaccamento. Ogni desiderio o brama ad essa riferita , a cui ci si attacca.
“La sensazione è un fenomeno dell’attaccamento. Ogni desiderio o brama ad essa riferita , a cui ci si attacca.
“La percezione è un fenomeno dell’attaccamento. Ogni desiderio o brama ad essa riferita , a cui ci si attacca.
“Le formazioni mentali sono un fenomeno dell’attaccamento. Ogni desiderio o brama riferito a loro, a cui ci si attacca.
“La coscienza è un fenomeno dell’attaccamento. Ogni desiderio o brama ad essa riferita , a cui ci si attacca. “Questi sono chiamati i fenomeni dell’attaccamento. Questo è l’attaccamento.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.