Skip to content

Thera 10.1: Kāḷudāyittheragāthā – Kaludayin

(estratto)

Cremisi sono, Signore, in questo periodo gli alberi della foresta,
dopo aver perso le loro foglie, sono avidi di fruttificare,
(i loro fiori sono) sfavillanti come ardenti fiamme,
– E’ la stagione più dolce dell’anno, Sommo Eroe.

Gli alberi fioriti, così piacevoli alla mente,
diffondono il loro profumo in ogni dove,
nel perdere le loro foglie e nel desiderare ardentemente di fare frutti;
E’ tempo di andarsene da qui, Eroe.

Non fa né troppo freddo, né ancora troppo caldo,
la stagione è gradevole, adatta per viaggiare.
Mio Signore, lascia che i Sakya ed i Koliya ti vedano
Volgi verso occidente e oltrepassa il fiume Rohini.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.