Skip to content

SN 35.166: Sakkāyadiṭṭhipahāna Sutta – Abbandonare la visione dell’identità

Un monaco si avvicinò al Buddha… e gli disse:
“Signore, come si fa a conoscere e comprendere per abbandonare la visione dell’identità?”

“Monaco, conoscendo e comprendendo l’occhio, la vista, la coscienza visiva e il contatto visivo come sofferenza, la visione dell’identità viene abbandonata. …
E anche conoscendo e comprendendo la sensazione piacevole, dolorosa o neutra che sorge condizionata dal contatto mentale come sofferenza, la visione dell’identità viene abbandonata.
Questo è il modo di conoscere e comprendere per abbandonare la visione dell’identità.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.