Skip to content

SN 22.32: Pabhangu Sutta – Effimero

A Sāvatthī.
“Monaci, vi insegnerò ciò che è effimero e ciò che non lo è. Ascoltate …
Cosa è effimero? Cosa non lo è? La forma è effimera, ma la sua cessazione, la sua dissoluzione e la sua fine non lo sono. La sensazione … la percezione … le formazioni mentali … la coscienza è effimera, ma la sua cessazione, la sua dissoluzione e la sua fine non lo sono.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato (2018). Tradotto in italiano da Enzo Alfano.