Skip to content

SN 2.21: Siva Sutta – Siva

1. Così ho sentito. Una volta il Beato soggiornava presso Savatthi nel boschetto di Jeta al monastero offerto da Anathapindika.

2. Verso l’alba Siva il figlio dei deva, dopo aver completamente illuminato il boschetto di Jeta, si avvicinò con riverenza al Beato e, stando da parte, recitò questa stanza:

3. “Frequentate i saggi e siate con loro amici,
conoscete il retto Dhamma dei Gloriosi. Si acquista merito e beneficio.

4. Frequentate i saggi e siate con loro amici,
conoscete il retto Dhamma dei Gloriosi. Si acquista saggezza per la liberazione.

5. Frequentate i saggi e siate con loro amici,
conoscete il retto Dhamma dei Gloriosi. Si elimina la sofferenza fra le varie sofferenze.

6. Frequentate i saggi e siate con loro amici,
conoscete il retto Dhamma dei Gloriosi. Si splende fra i parenti.

7. Frequentate i saggi e siate con loro amici,
conoscete il retto Dhamma dei Gloriosi. Si rinasce nei mondi celesti.

8. Frequentate i saggi e siate con loro amici,
conoscete il retto Dhamma dei Gloriosi. Si è felici.”

9. Poi il Beato recitò questa stanza a Siva il figlio dei deva:
“Frequentate i saggi e siate con loro amici,
conoscete il retto Dhamma dei Gloriosi e si è liberati da ogni dolore.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhuni Uppalavanna. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.