Skip to content

SN 1.71: Ghatva Sutta – Uccidere

Mentre si teneva al suo lato, un deva recitò questi versi al Sublime:

Colui che ha ucciso qualcosa
come può dormire in pace?
Colui che ha ucciso
cosa non rimpiange?
Qual è la sola cosa
di cui Gautama approva
la morte?

[Il Buddha:]

Colui che ha ucciso la collera
può dormire in pace.
Colui che ha ucciso la collera
non rimpiange niente.

Le Nobili Persone dichiarano
la morte della collera
–con la sua cima di miele
e la sua radice avvelenata–
perché quando viene uccisa
non si la rimpiange.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.