Skip to content

Patthana: Capitolo 11

11. Pacchajata-Paccaya (post-esistenza)

Ogni coscienza posteriore che sorge, si riferisce causalmente al gruppo ancora esistente delle precedenti qualità corporee nate dalle Quattro Origini [kamma (azione), citta (coscienza), utu (periodo), ahara (nutrimento)], attraverso la post-esistenza, aiutandole a svilupparsi e a prosperare. Ad esempio, l’acqua piovana che cade ogni anno, dà modo, attraverso la post-esistenza, a quella vegetazione che è nata negli anni precedenti, di farla crescere e sviluppare.

In questo contesto, per “ogni coscienza posteriore” si intendono tutte le classi di coscienza a partire dal primo continuum di vita fino al pensiero morente finale. E per “qualità corporali precedenti” si intendono tutte le qualità corporee nate dalle Quattro Origini a partire dal gruppo delle qualità materiali nate dal kamma, che coesistono con il concetto di rinascita.

I quindici stati del continuum di vita a partire dal primo continuum di vita, sorto dopo la rinascita, si collegano causalmente attraverso la post-esistenza al gruppo delle qualità materiali nate dal kamma, che coesistono con la rinascita. Quanto alla rinascita, non può essere una relazione causale attraverso la post-esistenza, poiché coesiste con il gruppo delle qualità corporee nate dal kamma. Allo stesso modo, il sedicesimo continuum di vita non può diventare una relazione causale attraverso la post-esistenza, poiché esiste solo quando quel gruppo di qualità materiali raggiunge lo stadio di dissoluzione. Pertanto, questi sono “i quindici stati del continuum di vita” che causalmente si riferiscono come spiegato prima.

Nel momento statico della rinascita, sorgono due gruppi di qualità materiali, nati dal kamma e dalla temperatura; e lo stesso nel momento finale. Ma nel momento nascente del primo continuum di vita, nascono tre gruppi: quello nato dal kamma, quello nato dalla temperatura e quello nato dalla mente. Quando l’oja (l’essenza nutritiva) del cibo consumato, si diffonde in tutto il corpo, l’essenza nutritiva corporea assorbe nutrimento e produce un gruppo di qualità materiali. Da quel momento in poi, i gruppi prodotti dalle Quattro Origini nascono incessantemente, come la fiamma di una lampada accesa. Tralasciando il momento nascente, fintanto che questi gruppi si trovano nel loro stadio statico, ognuna delle quindici classi di coscienza posteriori aiutano la post-esistenza.

Vuddhivirulhiya significa “per il graduale sviluppo e progresso della serie delle qualità corporee nate dalle Quattro Origini.” Pertanto, se i quattro tipi di gruppi corporei, sono ripetutamente correlati alla relazione causale della post-esistenza, allora lasciano dietro di loro, quando il loro periodo di vita fisico è terminato, un’energia potente – un’energia adeguata per produrre lo sviluppo, il progresso e la prosperità delle successive serie di gruppi.

Fine della relazione Pacchajata.

The Patthanuddesa Dipani di Mahathera Ledi Sayadaw & Sayadaw U Nyana. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.