Skip to content

AN 6.57: Chaḷabhijāti Sutta – Le sei classi di rinascita

Un tempo il Buddha soggiornava presso Rājagaha, sul Picco dell’Avvoltoio. Quindi il venerabile Ānanda si avvicinò al Buddha, si inchinò, si sedette a lato e disse:
“Signore, Pūraṇa Kassapa descrive sei classi di rinascita: nera, blu, rossa, gialla, bianca e bianca ultima.
La classe nera di rinascita consiste in coloro che macellano pecore, maiali, pollame, o cervi, cacciatori o pescatori, banditi, boia, macellai, carcerieri, e qualsiasi altro con un sostentamento crudele.
La classe blu di rinascita è composta da monaci che vivono di privazioni e da chiunque altro insegni l’efficacia delle azioni e dell’agire.
La classe rossa di rinascita è costituita da asceti Jainisti che indossano una sola veste.
La classe gialla di rinascita è costituita da laici vestiti di bianco discepoli degli asceti nudi.
La classe bianca di rinascita è costituita da asceti maschi e femmine Ājīvaka.
E l’ultima classe bianca di rinascita è costituita da Nanda Vaccha, Kisa Saṅkicca e Makkhali Gosāla.
Queste sono le sei classi di rinascita che Pūraṇa Kassapa descrive.”

“Ma Ānanda, il mondo intero ha autorizzato Pūraṇa Kassapa a descrivere queste sei classi di rinascita?”
“No, signore.”
“È come se costringessero un mendicante a mangiare una bistecca, e poi fargliela pagare. Allo stesso modo, Pūraṇa Kassapa ha descritto queste sei classi di rinascita senza il consenso di quegli asceti e brahmani. E lo ha fatto in modo sciocco, incompetente, incapace, privo di senso comune.
Anch’io, tuttavia, descrivo sei classi di rinascita. Ascolta e presta molta attenzione. Vado parlare.”
“Sì, signore”, rispose Ānanda. Il Buddha così disse:
“E quali sono, Ānanda, le sei classi di rinascita? Chi nasce in una classe oscura dà origine a un risultato oscuro. Chi nasce in una classe oscura dà origine a un risultato luminoso. Chi nasce in una classe oscura dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa. Chi nasce in una classe luminosa dà origine ad un risultato oscuro. Chi nasce in una classe luminosa dà origine ad un risultato luminoso. Chi nasce in una classe luminosa dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa.
E in che modo chi nasce in una classe oscura dà origine a un risultato oscuro? È quando qualcuno rinasce in una famiglia inferiore – una famiglia di emarginati, di lavoratori di bambù, di cacciatori, di costruttori di carri o di raccoglitori di rifiuti – povero, con poco da mangiare o da bere, dove la vita è dura e il cibo e la casa sono difficili da trovare. Ed è brutto, sgradevole, deforme, malato cronico con un occhio solo, storpio, zoppo o semi-paralizzato. Non può avere cibo, bevande, vestiti e veicoli; ghirlande, profumi e ornamenti; o letto, casa e lampade. E compie cattive azioni con il corpo, con la parola e con la mente. Alla dissoluzione del corpo, dopo la morte, rinasce in un mondo inferiore, negli inferi. È così che chi nasce in una classe oscura dà origine ad un risultato oscuro.

E in che modo chi nasce in una classe oscura dà luogo a un risultato luminoso? È quando qualcuno rinasce in una famiglia inferiore … Ma compie buone azioni con il corpo, con la parola e con la mente. Alla dissoluzione del corpo, dopo la morte, rinasce in un regno celeste. È così che chi nasce in una classe oscura dà origine a un risultato luminoso.
E in che modo chi nasce in una classe oscura dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa? È quando qualcuno rinasce in una famiglia inferiore … Rade capelli e barba, indossa abiti color ocra, e abbandona la vita laica per l’ascetismo. Abbandona i cinque ostacoli, corruzioni della mente che indeboliscono la saggezza. Stabilisce saldamente la propria mente nei quattro tipi di meditazione di consapevolezza. Sviluppa realmente i sette fattori del risveglio. E quindi dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa. È così che chi nasce in una classe oscura dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa.
E in che modo chi nasce in una classe luminosa dà origine a un risultato oscuro? È quando qualcuno rinasce in una famiglia illustre – una famiglia benestante di nobili, brahmani o capifamiglia – ricca, agiata e benestante, con molto oro e argento, molte proprietà e beni, e molto denaro e grano. Ed è attraente, di bell’aspetto, adorabile, di una bellezza superiore. Può avere cibo, bevande, vestiti e veicoli; ghirlande, profumi e ornamenti; e letto, casa e lampade. Ma compie azioni cattive con il corpo, con la parola e con la mente. Alla dissoluzione del corpo, dopo la morte, rinasce in un mondo inferiore negli inferi. È così che chi nasce in una classe luminosa dà origine ad un risultato oscuro.
E in che modo chi nasce in una classe luminosa dà origine a un risultato luminoso? È quando qualcuno rinasce in una famiglia illustre … E compie buone azioni con il corpo, con la parola e con la mente. Alla dissoluzione del corpo, dopo la morte, rinasce in un regno celeste. È così che chi nasce in una classe luminosa dà origine a un risultato luminoso.
E in che modo chi nasce in una classe luminosa dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa? È quando qualcuno rinasce in una famiglia illustre … rade capelli e barba, indossa abiti color ocra e abbandona la vita laica per l’ascetismo. Abbandona i cinque ostacoli, le corruzioni della mente che indeboliscono la saggezza. Stabilisce fermamente la propria mente nei quattro tipi di meditazione di consapevolezza. Sviluppa realmente i sette fattori del risveglio. E quindi dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa. È così che chi nasce in una classe luminosa dà origine all’estinzione, che non è né oscura né luminosa.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.