Skip to content

AN 10.237: 237

“Monaci, per la conoscenza diretta della brama bisogna sviluppare dieci realtà. Quali dieci? La percezione della mancanza di attrattiva, la percezione della morte, la percezione della ripugnanza del cibo, la percezione del dispiacere nel mondo intero, la percezione dell’impermanenza, la percezione della sofferenza in ciò che è impermanente, la percezione del non-Sé in ciò che è sofferenza, la percezione dell’abbandono, la percezione del disincanto e la percezione della cessazione. Per la conoscenza diretta della brama, queste dieci realtà devono essere sviluppate.” 

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di © Bhikkhu Bodhi, The Numerical Discourses of the Buddha (Wisdom Publications, 2012). 
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.