Skip to content

AN 10.212: Dutiyanirayasagga Sutta – Inferi (2)

“Monaci, se si possiedono dieci qualità, si rinasce negli inferi. Quali dieci? (1) Uccidere: chi è un assassino, sanguinario, dedito ai crimini e alla violenza, spietato con gli esseri viventi. (2) Rubare:… (3) Avere una cattiva condotta sessuale: … (4) Mentire: … (5) Parlare in modo divisivo: … (6) Parlare in modo offensivo: … (7) Indulgere in chiacchiere inutili: … (8) Essere colmo di brama: … (9) Possedere una mente piena di cattiva volontà e di odio: … (10) Possedere una falsa visione: ‘Non c’è nulla di dato… non ci sono al mondo asceti e brahmani di retta condotta e retta pratica che, avendo realizzato questo mondo e l’altro mondo per se stessi attraverso la conoscenza diretta, li fanno conoscere agli altri’. Chi possiede queste dieci qualità rinasce negli inferi. 
Monaci, chi possiede dieci qualità rinasce nei mondi celesti. Quali dieci? (1)Astenersi dall’uccidere: chi si astiene dall’uccidere deponendo le armi, coscienzioso e gentile, dimora compassionevole verso tutti gli esseri viventi. (2) Astenersi dal rubare: … (3) Astenersi da cattiva condotta sessuale: … (4) Astenersi dal mentire: … (5) Astenersi dal parlare in modo divisivo: … (6) Astenersi dal parlare in modo offensivo: … (7) Astenersi da chiacchiere inutili: … (8) Essere senza brama: … (9) Avere buona volontà ed essere senza odio: … (10) Possedere una retta visione: ‘Esiste ciò che viene dato, sacrificato e offerto; ci sono i frutti e risultati delle azioni buone e cattive; esiste questo mondo e l’altro mondo; esistono la madre e il padre; ci sono gli esseri che rinascono spontaneamente; ci sono nel mondo asceti e brahmani dalla retta condotta e dalla retta pratica che, avendo realizzato questo mondo e l’altro mondo per se stessi attraverso la conoscenza diretta, li fanno conoscere agli altri.’ Chi possiede queste dieci qualità rinasce nei mondi celesti.” 

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato, 2018. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.