Dhammasangani 2.1.1 – Kamavacarakusala

2.1 Sorgere della Mente
2.1.1. Ciò che è positivo nell’Universo dei Sensi

I tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando sorge un pensiero positivo nell’universo dei sensi, accompagnato da felicità e conoscenza, e come oggetto ha una visione, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è:

1. contatto (§2),
2. sensazione (§3),
3. percezione (§4),
4. pensare (§5),
5. pensiero (§6),
6. ideazione (§7),
7. pensiero discorsivo (§8),
8. gioia (§9),
9. agiatezza (§10),
10. autocontrollo (§11),
11. la facoltà della fede (§12),
12. la facoltà dell’energia (§13),
13. la facoltà della presenza mentale (§14),
14. la facoltà della concentrazione (§15),
15. la facoltà della saggezza (§16),
16. la facoltà dell’ideazione (§17),
17. la facoltà della felicità (§18),
18. la facoltà della vitalità (§19);
19. retta visione (§20),
20. retta intenzione (§21),
21. retto sforzo (§22),
22. retta presenza mentale (§23),
23. retta concentrazione (§24);
24. il potere della fede (§25),
25. il potere dell’energia (§26),
26. il potere della presenza mentale (§27),
27. il potere della concentrazione (§28),
28. il potere della saggezza (§29),
29. il potere dello zelo (§30),
30. il potere di temere la vergogna (§31);
31. assenza di cupidigia (§32),
32. assenza di odio (§33),
33. assenza di apatia (§34);
34. assenza di avarizia (§35),
35. assenza di cattiveria(§36),
36. retta visione (§37);
37. zelo (§38),
38. paura della vergogna (§39);
39. serenità sensuale e di pensiero (§40, 41),
40. chiarezza sensuale e di pensiero (§42, 43),
41. plasticità sensule e di pensiero (§44, 45),
42. capacità sensuale e di pensiero (§46, 47),
43. attitudine sensule e di pensiero (§48, 49),
44. immediatezza sensuale e di pensiero (§§50, 51);
45. presenza mentale (§52),
46. intelligenza (§53)
47. quiete (§54)
48. visione profonda (§55),
49. controllo (§56),
50. equilibrio (§57).

Ora tali stati – o qualsiasi altro indotto in una data occasione – sono stati positivi.

Cos’è il contatto in una data occasione?

Il contatto in una data occasione è il toccare, l’essere è messo in contatto, la condizione dell’essere messo in contatto con – ciò è l’avvenuto contatto.

Cos’è la sensazione in una data occasione?

Il piacere mentale, la pace mentale, che in una data occasione, è nata dal contatto con l’idoneo elemento distintivo del pensiero; la piacevole e tranquilla sensazione nata dal contatto – ciò è l’avvenuta sensazione.

Cos’è la percezione in una data occasione?

La percezione, il percepire, la condizione di aver percepito che in una data occasione è nata dal contatto con l’idoneo elemento distintivo del pensiero – ciò è l’avvenuta perccezione.

Cos’è il pensare in una data occasione?

Il pensare, il meditare, la riflessione, nata dal contatto con l’idoneo elemento distintivo del pensiero – ciò è l’avvenuto pensare.

Cos’è il pensiero in una data occasione?

Il pensiero in una data occasione è ideazione, mente, cuore, ed è chiaro, ideazione come sfera della mente, facoltà della mente, intelletto, aggregato del pensiero, l’idoneo elemento distintivo del pensiero – ciò è l’avvenuto pensiero.

Cos’è l’ideazione in una data occasione?

Il raziocinio, l’inizio di un’idea, che in una data occasione è inclinazione, fissazione, il focalizzare, applicazione mentale, la retta intenzione – ciò è l’avvenuta ideazione.

Cos’è il pensiero discorsivo in una data occasione?

Il processo, il metodo sostenuto, il progresso e l’accesso [della mente] è, in una data occasione,
il costante adattare e focalizzare del pensiero – ciò è l’avvenuto pensiero discorsivo.

Cos’è la gioia in una data occasione?

La gioia è, in una data occasione, felicità, l’esser lieto, allegria e gaiezza, letizia, giubilo, fervore della mente – ciò è l’avvenuta gioia.

Cos’è la pace mentale in una data occasione?

Il piacere mentale, la calma della mente è, in una data occasione, piacevole esperienza di pace nata dal contatto di pensiero, una sensazione piacevole e di calma nata dal contatto di pensiero – ciò è l’avvenuta pace.

Cos’è l’autocontrollo in una data occasione?

La stabilità, la solidità, la fermezza assorta di pensiero è, in una data occasione, l’assenza di distrazione, equilibrio, attenzione della mente, quiete, facoltà e potere della concentrazione, la retta concentrazione – ciò è l’avvenuto autocontrollo.

Cos’è la facoltà della fede in una data occasione?

La fede è, in una data occasione, il credere, il prestar fede, il senso di fiducia, fede, fede come facoltà e come potere – ciò è l’avvenuta facoltà della fede.

Cos’è la facoltà dell’energia in una data occasione?

Il principio mentale di energia che sorge, in una data occasione, è lo sforzo costante e proteso, la fatica e lo sforzarsi, lo zelo e l’ardore, il vigore e la forza d’animo, lo stato dello sforzo risoluto, la condizione di sostenuta volontà, la condizione di decisa resistenza, il consistente controllo del fardello, energia, energia come facoltà e come potere, il retto sforzo – ciò è l’avvenuta energia.

Cos’è la facoltà della presenza mentale in una data occasione?

La presenza mentale è, in una data occasione, il ricordare, il richiamare alla mente; la consapevolezza del ricordarsi, il sostenere la mente, l’opposto della superficialità e dell’inconsapevolezza; presenza mentale come facoltà, presenza mentale come potere; la retta presenza mentale – ciò è l’avvenuta facoltà della presenza mentale.

Cos’è la facoltà della concentrazione in una data occasione?

[si veda: “autocontrollo”]

Cos’è la facoltà della saggezza (pannindriyam) in una data occasione?

La saggezza che sorge, in una data occasione, è comprensione, ricerca, analisi, il cercare la Verità, discernimento, discriminazione, differenziazione, erudizione, conoscenza, acume, critica, riflessione, ampiezza, sagacia, rilevanza, visione profonda, intelligenza, incitamento; saggezza come facoltà, saggezza come potere, saggezza come arma, saggezza come apice, saggezza come illuminazione, saggezza come gloria, saggezza come splendore, saggezza come pietra preziosa; assenza di ignoranza, ricerca della Verità, la retta visione – ciò è l’avvenuta saggezza.

Cos’è la facoltà di ideazione in una data occasione?

[si veda: “pensiero”]

Cos’è la facoltà del piacere in una data occasione?

[si veda: “pace mentale”]

Cos’è la facoltà della vitalità in una data occasione?

La persistenza di tali stati immateriali, il loro sostentamento, il vivere, il mantenersi in vita, il loro progresso, continuità, conservazione, vita, vita come facoltà – ciò è l’avvenuta facoltà della vitalità.

Cos’è la retta visione in una data occasione?

[si veda: “facoltà della saggezza”]

Cos’è la retta intenzione in una data occasione?

[si veda: “ideazione”]

Cos’è il retto sforzo in una data occasione?

[si veda: “facoltà dell’energia”]

Cos’è la retta presenza mentale in una data occasione?

[si veda: “facoltà della presenza mentale”]

Cos’è la retta concentrazione in una data occasione?

[si veda: “autocontrollo”]

Cos’è il potere della fede in una data occasione?

[si veda: “facoltà della fede”]

Cos’è il potere dell’energia in una data occasione?

[si veda: “facoltà dell’energia”]

Cos’è il potere della presenza mentale in una data occasione?

[si veda: “facoltà della presenza mentale”]

Cos’è il potere della concentrazione in una data occasione?

[si veda: “autocontrollo”]

Cos’è il potere della saggezza in una data occasione?

[si veda: “facoltà della saggezza”]

Cos’è il potere dello zelo in una data occasione?

La sensazione di scrupolo di coscienza che sorge in una data occasione dinanzi a stati negativi e nocivi – ciò è l’avvenuto potere dello zelo.

Cos’è il potere il potere di temere la vergogna in una data occasione?

Il senso di colpa, che sorge, in una data occasione, dinanzi a stati negativi e nocivi . Ciò è l’avvnuto potere di temere la vergogna.

Cos’è l’assenza di brama in una data occasione?

L’assenza di brama, di avidità, di cupidigia che sorge in una data occasione, l’assenza di desiderio intenso, la sensazione di essere infatuato, l’assenza di avarizia, quella assenza di brama come radice del bene – ciò è l’avvenuta assenza di brama.

Cos’è l’assenza di odio in una data occasione?

L’assenza di odio, di odiare, di disprezzo che sorge in una data occasione, l’assenza di cattiveria, di malumore, l’assenza di odio come radice del bene – ciò è l’avvenuta assenza di odio.

Cos’è l’assenza di apatia in una data occasione?

[si veda: “facoltà di saggezza”]

Cos’è l’assenza di cupidigia in una data occasione?

[si veda: “assenza di brama”]

Cos’è l’assenza di cattiveria in una data occasione?

[si veda: “assenza di odio”]

Cos’è la retta visione in una data occasione?

[ si veda: “facoltà della saggezza”]

Cos’è lo zelo in una data occasione?

[si veda: “potere dello zelo”]

Cos’è il temere la vergogna in una data occasione?

[si veda: “potere di temere la vergogna”]

Cos’è la pace dei sensi in una data occasione?

La serenità, la calma che sorge in una data occasione, la quiete, lo stare tranquilli, la tranquillità degli aggregati della sensazione, della percezione e delle formazioni mentali – ciò è l’avvenuta pace dei sensi.

Cos’è la serenità di pensiero in una data occasione?

La serenità, la calma che sorge in una data occasione, la quiete, il tranquillizare, la tranquillità dell’aggregato della mente – ciò è l’avvenuta serenità di pensiero.

Cos’è la positività dei sensi in una data occasione?

La positività che sorge in una data occasione, la vigilanza costante, l’assenza di indolenza e di inerzia negli aggregati della sensazione, della percezione e delle formazioni mentali – ciò è l’avvenuta positività dei sensi.

Cos’è la positività del pensiero in una data occasione?

La positività che sorge in una data occasione, la vigilanza costante, l’assenza di indolenza e di inerzia nell’aggregato della mente – ciò è l’avvenuta positività di pensiero.

Cos’è la duttilità dei sensi in una data occasione?

La duttilità che sorge in una certa occasione, la soavità, la flessibilità, l’assenza di rigidità negli aggregati della sensazione, della percezione e delle formazioni mentali – ciò è l’avvenuta duttilità dei sensi.

Cos’è la duttilità del pensiero in una data occasione?

La duttilità che sorge in una certa occasione, la soavità, la flessibilità, l’assenza di rigidità nell’aggregato della mente – ciò è l’avvenuta duttilità del pensiero.

Cos’è la duttilità dei sensi in una data occasione?

La flessibilità che sorge in una data occasione, l’elasticità, la duttilità degli aggregati della sensazione, della percezione e delle formazioni mentali – ciò è l’avvenuta flessibilità dei sensi.

Cos’è la duttilità del pensiero in una data occasione?

La flessibilità che sorge in una data occasione, l’elasticità, la duttilità dell’aggregato della mente – ciò è l’avvenuta flessibilità del pensiero.

Cos’è l’attitudine dei sensi in una data occasione?

L’attitudine che sorge in una data occasione, la capacità, la condizione efficiente degli aggregati della sensazione, della percezione e delle formazioni mentali – ciò è l’avvenuta attitudine dei sensi.

Cos’è l’attitudine del pensiero in una data occasione?

L’attitudine che sorge in una data occasione, la capacità, la condizione efficiente dell’aggregato della mente – ciò è l’avvenuta attitudine del pensiero.

Cos’è la rettitudine dei sensi in una data occasione?

L’integrità che sorge in una data occasione, la rettitudine, senza deviazione degli aggregati della sensazione, della percezione e delle formazioni mentali – ciò è l’avvenuta rettitudine dei sensi.

Cos’è la rettitudine del pensiero in una data occasione?

L’integrità che sorge in una data occasione, la rettitudine, senza deviazione dell’aggregato della mente – ciò è l’avvenuta rettitudine del pensiero.

Cos’è la presenza mentale in una data occasione?

[si veda “facoltà della presenza mentale”]

Cos’è l’acutezza in una data occasione?

[si veda “saggezza”]

Cos’è la quiete in una data occasione?

[si veda “autocontrollo”]

Cos’è la visione profonda in una data occasione?

[si veda “saggezza”]

Cos’è l’attaccamento in una data occasione?

[si veda “facoltà dell’energia”]

Cos’è l’equilibrio in una data occasione?

[si veda “autocontrollo”]

Queste, o qualsiasi altra realtà immateriale, causalmente indotte che sorgono in una data occasione – sono condizioni positive.
Qui termina la delimitazione dei termini (Padabhajaniyam).

Fine della Prima Parte della Declamazione.

Sunto delle parti essenziali del Primo Tipo di Pensiero

Ora, in una data occasione:
• gli aggregati sono quattro,
• le sfere (ayatanani) sono due,
• gli elementi (dhatuyo) sono due,
• i nutrimenti (ahara) sono tre,
• le facoltà (indriyani) sono otto,
• il Jhana è quintuplice,
• il Sentiero è quintuplice,
• i poteri (balani) sono sette,
• le cause (hetu) sono tre;
• contatto,
• sensazione,
• percezione,
• pensare,
• pensiero

per ognuno [vi sono dei fattori];

gli aggregati:

• della sensazione,
• della percezione,
• delle formazioni mentali,
• della mente,

per ognuno [vi sono dei fattori];

• la sfera dell’ideazione (manayatanam),
• la facoltà dell’ideazione,
• l’elemento distitntivo del pensiero (manovinnanadhatu),
• la sfera di una condizione (distintiva)

per ognuno [vi sono dei fattori].

Queste, o qualsiasi altra realtà immateriale, causalmente indotte che sorgono in una data occasione – sono condizioni positive.

Quali sono i quattro aggregati in una data occasione?

Gli aggregati della sensazione, della percezione, delle formazioni mentali e della mente.

(i) Cos’è l’aggregato della sensazione in una data occasione?

Il piacere mentale, la pace mentale, che sorge in una data occasione, la piacevole, tranquilla sensazione nata dal contatto di pensiero – ciò è l’avvenuto aggregato della sensazione.

(ii) Cos’è l’aggregato della percezione in una data occasione?

La percezione, il percepire, la condizione di essere percepito che sorge in una data occasione – ciò è l’avvenuto aggregato della percezione.

(iii) Cos’è l’aggregato delle formazioni mentali in una data occasione?

1. contatto,
2. pensare,
3. idea,
4. pensiero discorsivo,
5. gioia,
6. autocontrollo,
7. la facoltà della fede,
8. la facoltà dell’energia,
9. la facoltà della presenza mentale,
10. la facoltà della concentrazione,
11. la facoltà della saggezza,
12. la facoltà della vitalità,
13. retta visione,
14. retta intenzione,
15. retto sforzo,
16. retta presenza mentale,
17. retta concentrazione,
18. il potere della fede,
19. il potere dell’energia,
20. il potere della presenza mentale,
21. il potere della concentrazione,
22. il potere della saggezza,
23. il potere dello zelo,
24. il potere di temere la vergogna,
25. assenza di brama,
26. assenza di odio,
27. assenza di apatia,
28. assenza di avidità,
29. assenza di cattiveria,
30. retta visione,
31. zelo,
32. il temere la vergogna,
33. pace dei sensi,
34. serenità di pensiero,
35. positività dei sensi,
36. positività del pensiero,
37. duttilità dei sensi,
38. duttilità del pensiero,
39. capacità dei sensi,
40. capacità del pensiero,
41. attitudine dei sensi,
42. attitudine del pensiero,
43. rettitudine dei sensi,
44. rettitudine del pensiero,
45. presenza mentale,
46. intelligenza,
47. quiete,
48. visione profonda,
49. attaccamento.
50. equilibrio.

Questi, o qualsiasi altra realtà immateriale, che causalmente inducono condizioni che sorgono in una data occasione, riguardo agli aggregati della sensazione, della percezione e della mente – sono gli aggregati delle formazioni mentali.

(iv) Cos’è l’aggregato della mente in una data occasione?

Il pensiero che in una data occasione è ideazione, mente, cuore, distinto, idea razionale come sfera della mente, come facoltà della mente, l’aggregato della mente, l’idoneo elemento distintivo mentale – ciò è l’avvenuto aggregato della mente. Tali sono in una data occasione i quattro aggregati.

Quali sono le due sfere in una data occasione?

La sfera dell’ideazione, la sfera degli stati mentali.

Cos’è la sfera dell’ideazione in una data occasione?

[si veda “pensiero” e “aggregato della mente”]

Cos’è la sfera in una data occasione?

Gli aggregati della sensazione, della percezione, delle formazioni mentali – questa è la sfera degli stati mentali in una data occasione.

Queste sono le due sfere in una data occasione.

Quali sono i due elementi in una data occasione?

L’elemento distintivo della mente, l’elemento degli stati mentali.

Qual è l’elemento distintivo della mente?

[si veda “pensiero”]

Qual è l’elemento in una data occasione?

Gli aggregati della sensazione, della percezione, delle formazioni mentali – questi sono l’elemento degli stati mentali in una data occasione.

Questi sono i due elementi in una data occasione.

Quali sono i tre nutrimenti in una data occasione?

Il nutrimento del contatto, il nutrimento della meditazione distintiva, il nutrimento della mente.

Qual è il nutrimento del contatto in una data occasione?

[si veda: “contatto”]

Qual è il nutrimento della meditazione distintiva in una data occasione?

Il pensare, il meditare, la riflessione che sorge in una data occasione – ciò è l’avvenuta meditazione distintiva.

Qual è il nutrimento della mente in una data occasione?

[si veda: “aggregato della mente”]

Questi sono i tre nutrimenti in una data occasione.

Quali sono le otto facoltà in una data occasione?

Le facoltà della fede, dell’energia, della presenza mentale, della concentrazione, della saggezza, dell’ideazione, della felicità, della vitalità.

Qual è la facoltà della fede …. della vitalità in una data occasione?

[si veda ogni singola voce: “facoltà della fede”, “dell’energia”, ecc.]

Queste sono le otto facoltà in una data occasione.

Qual è il quintuplice Jhana in una data occasione?

Meditazione, pensiero discorsivo, gioia, calma, autocontrollo.

[si veda ogni singola voce: “meditazione”, “pensiero discorsivo”, ecc.]

Questo è il quintuplice Jhana in una data occasione.

Qual è il quintuplice Sentiero in una data occasione?

Retta visione, retta intenzione, retto sforzo, retta presenza mentale, retta concentrazione.

Cos’è la retta visione … retta concentrazione in una data occasione?

[si veda ogni singola voce: “retta visione”, “retta intenzione”, ecc.]

Questo è il quintuplice Sentiero in una data occasione.

Quali sono i sette poteri in una data occasione?

Il potere della fede, dell’energia, della presenza mentale, della concentrazione, della saggezza, dello zelo, del temere la vergogna.

Qual è il potere della fede, dell’energia, ….. in una data occasione?

[si veda ogni singola voce: “potere della fede”, ecc.]

Questi sono i sette poteri.

Quali sono le tre cause in una data occasione?

L’assenza di brama, di odio e di apatia.

Cos’è l’assenza di brama, … di apatia in una data occasione?

[si veda ogni singola voce: “assenza di brama”, ecc.]

Queste sono le tre cause in una data occasione.

Cos’è il contatto in una data occasione …
• la sensazione …
• la percezione …
• il pensare …
• il pensiero …
• l’aggregato della sensazione …
• l’aggregato della percezione …
• l’aggregato delle formazioni mentali …
• l’aggregato della mente …
• la sfera dell’ideazione …
• la facoltà dell’ideazione …
• l’elemento dell’ideazione mentale …
• la sfera degli stati mentali …
• l’elemento degli stati mentali, riguardo ad ogni singolo fattore?
[si veda ogni singola voce: “contatto”, “sensazione”, ecc.]

Queste, o qualsiasi altra realtà immateriale, che causalmente inducono condizioni che sorgono in una data occasione – sono condizioni positive.

[Qui termina] il Sunto [delle parti essenziali del Primo Tipo Principale dei Pensieri Positivi].

[La sezione sul Vuoto (sunnatavaro)].

Ora, in quel momento sorgono condizioni (parti essenziali e percepibili del pensiero),
• aggregati,
• poteri,
• sfere,
• cause,
• elementi,
• contatto,
• nutrimenti,
• sensazione,
• facoltà,
• percezione,
• Jhana,
• pensare,
• il Sentiero,
• pensiero,
• l’aggregato della sensazione,
• l’aggregato della percezione,
• l’aggregato delle formazioni mentali,
• l’aggregato della mente,
• la sfera dell’ideazione
• la facoltà dell’ideazione,
• l’elemento distintivo della mente,
• la sfera degli stati mentali,
• l’elemento degli stati mentali

Queste, o qualsiasi altra realtà immateriale, che causalmente inducono condizioni che sorgono in una data occasione – sono condizioni positive.

Quali sono le condizioni in una data occasione?

Gli aggregati della sensazione, della percezione, delle formazioni mentali, della mente.

Quali sono gli aggregati in una data occasione?

[si veda la rispettiva voce: “aggregati”]

[Stesse domande e stesse risposte per: “sfere”, “elementi”, e così via.]

[Qui termina] il “La sezione sul Vuoto”
[Qui termina] il Primo Tipo Principale dei Pensieri Positivi

II Tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando un pensiero positivo che riguarda l’universo dei sensi sorge da un impulso spontaneo cosciente, un pensiero accompagnato da piacere, associato a conoscenza, ed avendo, come suo oggetto, una vista, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è contatto, sensazione, ecc. Ecco di seguito l’elenco degli “stati” trattati precedentemente che formano il Primo Pensiero – questi, o qualsiasi altra realtà immateriale, che causalmente inducono stati che sorgono in una data occasione – sono stati positivi.

[Qui termina] il Secondo Tipo di Pensiero.

III Tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando un pensiero positivo che riguarda l’universo dei sensi sorge accompagnato da piacere, non associato a conoscenza, ed avendo come oggetto una vista, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è:

• contatto,
• ideazione,
• sensazione,
• pensiero discorsivo,
• percezione,
• gioia,
• pensare,
• calma,
• pensiero,
• autocontrollo;
• la facoltà della ….
• fede,
• concentrazione,
• energia,
• ideazione,
• presenza mentale,
• felicità,
• vitalità;
• retta intenzione,
• retta presenza mentale,
• retto sforzo,
• retta concentrazione,
• il potere della …
• fede,
• concentrazione,
• energia,
• zelo,
• presenza mentale,
• il temere la vergogna;
• assenza di brama,
• assenza di odio,
• assenza di avidità,
• assenza di cattiveria;
• zelo,
• temere la vergogna;
• serenità,
• capacità,
• positività,
• attitudine,
• duttilità,
• rettitudine,
• sia per i sensi sia per il pensiero;
• presenza mentale,
• attaccamento,
• quiete,
• equilibrio.

Queste, o qualsiasi altra realtà immateriale, che causalmente inducono condizioni che sorgono in una data occasione – sono condizioni positive.

Ora in una data occasione

• gli aggregati sono quattro,
• le sfere sono due,
• gli elementi sono due,
• i nutrimenti sono tre,
• le facoltà sono sette,
• il Jhana è quintuplice,
• il Sentiero è quadruplice,
• i poteri sono sei,
• le cause sono due,
• contatto, ecc.

Cos’è l’aggregato delle formazioni mentali in una data occasione?

Il contenuto del sanskare-skandha è lo stesso del Primo Tipo di Pensiero [come elencato alla rispettiva voce] con le seguenti omissioni:

• “La facoltà della saggezza”,
• “retta visione”,
• “il potere della saggezza”,
• “l’assenza di apatia”,
• “intelligenza”,
• “visione profonda”.

Sono state omesse in quanto incompatibili con la qualità “non associate a conoscenza”.

Queste, o qualsiasi altra realtà immateriale, …

[Qui termina] il Terzo Tipo di Pensiero.

IV Tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando un pensiero positivo che riguarda l’universo dei sensi sorge da un impulso spontaneo cosciente, un pensiero accompagnato da felicità, non associato a conoscenza, ed avendo, come suo oggetto, una vista, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è contatto, sensazione, ecc. [come prima] – questi, o qualsiasi altra realtà immateriale, che causalmente inducono stati che sorgono in una data occasione – sono stati positivi.

[Qui termina] il Quarto Tipo di Pensiero.

V Tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando un pensiero positivo che riguarda l’universo dei sensi sorge accompagnato da indifferenza, associato a conoscenza, ed avendo, come suo oggetto, una vista, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è contatto, sensazione, ecc. [continua come prima, ma al posto di “gioia” e “felicità” vi sono “equanimità” e invece di “facoltà della felicità” vi è “facoltà dell’indifferenza”] – questi, o qualsiasi altra realtà immateriale, che causalmente inducono stati che sorgono in una data occasione – sono stati positivi.

Cos’è il contatto in una data occasione?

[si veda la relativa voce]

Cos’è la sensazione in una data occasione?

La condizione mentale nè piacevole nè non piacevole, che, in una data occasione, nasce dal contatto con l’elemento distintivo della mente; la sensazione, nata dal contatto di pensiero, la quale è nè piacevole nè dolorosa – ciò è l’avvenuta sensazione. [continua come la relativa voce precedente]

Cos’è l’indifferenza in una data occasione?

[come prima senza la frase “nata dal contatto con l’elemento distintivo della mente”]

Cos’è la facoltà dell’indifferenza in una data occasione?

[come prima]

Sunto

Ora, in quella data occasione

• gli aggregati son quattro,
• le sfere sono due,
• gli elementi sono due,
• i nutrimenti sono tre,
• le facoltà sono otto,
• il Jhana è quadruplice,
• il Sentiero è quintuplice,
• i poteri sono sette,
• le cause sono tre,
• contatto,
• ecc.
• la sfera degli stati mentali è un singolo fattore,
• l’elemento degli stati mentali è un singolo fattore.

Queste, o qualsiasi altra realtà immateriale, …

Cos’è l’aggregato delle formazioni mentali in una data occasione?

[come prima ma omettendo “gioia”. Continua come il Sunto della sezione del Vuoto del Primo Tipo di Pensiero]

[Qui termina] il Quinto Tipo di Pensiero.

VI Tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando un pensiero positivo che riguarda l’universo dei sensi sorge accompagnato da indifferenza, associato a conoscenza, sollecitato da un impulso cosciente, ed avendo, come suo oggetto, una vista, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è contatto , ecc. [continua come nel Quinto Tipo di Pensiero]

Qui termina il Quadruplice Sistema dei Jhana.

VII Tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando un pensiero positivo che riguarda l’universo dei sensi sorge accompagnato da indifferenza, non collegato a conoscenza, ed avendo, come suo oggetto, una vista, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è contatto , ecc. . [continua come nel Terzo Tipo di Pensiero, sostituendo “indifferenza” con “gioa” e “calma”, “facoltà dell’indifferenza” con “felicità”, e “quadruplice Jhana” con “quintuplice Jhana”]

Sunto

Ora, in una data occasione

• gli aggregati sono quattro,
• ecc.

[continua come nel Terzo Tipo di Pensiero, sostituendo “quadruplice Jhana” con “quintuplice Jhana”]

Cos’è l’aggregato delle formazioni mentali in una data occasione?

Il contenuto di questo aggregato è lo stesso del Terzo Tipo di Pensiero, omettendo “gioia”.

[continua come nel Primo Tipo di Pensiero]
[Qui termina] il Settimo Tipo di Pensiero.

VIII Tipo

Quali sono gli stati positivi?

Quando un pensiero positivo che riguarda l’universo dei sensi sorge accompagnato da indifferenza, non collegato a conoscenza, sollecitato da un impulso cosciente, ed avendo, come suo oggetto, una vista, un suono, un odore, un gusto, un tatto, uno stato mentale, allora vi è contatto , ecc…

[continua come nel Settimo Tipo di Pensiero]
Qui termina l’Ottavo Tipo di Pensiero.

Fine del capitolo I sugli Otto Principali Tipi di Pensiero riguardante l’Universo dei Sensi.
Qui termina la Seconda parte di Recitazione.

Traduzione in Inglese di Caroline A.F. Rhys Davids. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.