Skip to content

Vibhanga 17: Khuddakavatthuvibhanga – Analisi delle piccole questioni (Vb 17.10.3)

17.10.3. La Triplice Esposizione 

 Quali sono “le tre radici nocive”? Brama, odio, ignoranza.

Cos’è “la brama”? Tutto ciò che è desiderio, infatuazione, seduzione, attrazione, passione, cupidigia, infatuazione della coscienza, bramosia, attaccamento, avidità, avidità onnivora, sete, inganno, legame, entusiasmo, voglia, guida per l’esistenza, foresta, giungla, intimità, affetto, gentilezza avida, famiglia, bisogno, lo stato del desiderare, desiderare oggetti visibili, desiderare oggetti udibili, desiderare oggetti odoriferi, desiderare oggetti sapidi, desiderare oggetti tangibili, desiderare guadagni, desiderare ricchezza, desiderare figli, desiderare vita, anelare, anelare vivamente, lo stato di anelare, auto-indulgenza, essere auto-indulgente, lo stato d’essere auto-indulgente, agitazione, desiderio per ciò che è piacevole, cupidigia incestuosa, brama senza controllo, desiderio, l’atto di desiderare, supplicare, piacere, implorare, brama per il piacere dei sensi, brama d’esistere, brama per la non-esistenza, brama per la forma, brama per la non-forma, brama per la cessazione, brama per gli oggetti visibili, brama per gli oggetti udibili, brama per gli oggetti odoriferi, brama per gli oggetti sapidi, brama per gli oggetti tangibili, brama per gli oggetti ideazionali, flusso, legame, vincolo, attaccamento, ostacolo, ostruzione, schiavitù, depravazione, tendenza latente, usurpare, groviglio, avarizia, radice della sofferenza, fonte di sofferenza, origine della sofferenza, trappola di Māra, amo di Māra, potere di Māra, fiume della brama, rete della brama, laccio della brama, oceano della brama, radice negativa della brama. Ciò si chiama brama.

Cos’è “l’odio”? “Mi ha fatto del male”, così nasce l’avversione; “Mi sta facendo del male”, così nasce l’avversione; “Mi farà del male”, così nasce l’avversione; “Ha fatto del male ad un mio caro”, … “Sta facendo del male … Farò del male ad un mio caro”, così nasce l’avversione irragionevole. Similmente, irritazione della coscienza, risentimento, repulsione, ostilità, esasperazione, avversione, antipatia, orrore, disordine mentale, astio, rabbia, accanimento, essere arrabbiato, lo stato d’essere arrabbiato, ferocia, livore, assenza di gioia della coscienza. Ciò si chiama odio.

Cos’è “l’ignoranza”? Assenza della conoscenza della sofferenza; assenza della conoscenza della causa della sofferenza; assenza della conoscenza della cessazione della sofferenza; assenza della conoscenza del sentiero che conduce alla cessazione della sofferenza; assenza della conoscenza del supremo inizio degli esseri; assenza della conoscenza della suprema fine degli esseri; assenza della conoscenza sia del supremo inizio sia della suprema fine degli esseri; assenza della conoscenza della specifica causalità e dei dhamma originati in modo dipendente; similmente, assenza della conoscenza, assenza della visione, … (vedi Vibhanga 3) … la radice negativa dell’ignoranza. Ciò si chiama ignoranza. Queste sono le tre radici negative.

Quali sono “i tre tipi di pensiero nocivo”? Il pensiero collegato al desiderio, il pensiero collegato alla cattiva volontà, il pensiero collegato alla crudeltà;  attività mentale, pensare, errato pensiero associato al desiderio, alla cattiva volontà, alla crudeltà. Questi sono i tre tipi di pensiero nocivo.

Quali sono “i tre tipi di percezione nociva”? La percezione collegata al desiderio, la percezione collegata alla cattiva volontà, la percezione collegata alla crudeltà; percezione, l’atto del percepire, lo stato del percepire associato al desiderio, alla cattiva volontà, alla crudeltà. Questi sono i tre tipi di percezione nociva.

Quali sono “i tre elementi nocivi”? L’elemento del desiderio, l’elemento della cattiva volontà, l’elemento della crudeltà.

In questo caso cos’è l’elemento del desiderio? Il pensiero collegato al desiderio è l’elemento del desiderio; il pensiero collegato alla cattiva volontà è l’elemento della cattiva volontà; il pensiero collegato alla crudeltà è l’elemento della crudeltà.
 
Cos’è il pensiero collegato al desiderio … alla cattiva volontà … alla crudeltà? Attività mentale, pensare, errato pensiero associato al desiderio, alla cattiva volontà, alla crudeltà. Questi sono i tre elementi nocivi.
 
Quali sono “i tre tipi di azione nociva”? Errata azione fisica, errata azione verbale, errata azione mentale.
 
In questo caso cos’è l’errata azione fisica? Uccidere altri esseri, prendere ciò che non è dato, condotta sessuale illecita. Ciò si chiama errata azione fisica.
 
In questo caso cos’è l’errata azione verbale? False parole, parole calunniose, parole aspre, discorsi frivoli. Ciò si chiama errata azione verbale.
 
In questo caso cos’è l’errata azione mentale? Cupidigia, cattiva volontà, falsa visione. Ciò si chiama errata azione mentale.
  
L’inetta azione fisica è un’errata azione fisica; l’inetta azione verbale è un’errata azione verbale; l’inetta azione mentale è un’errata azione mentale.

La volizione fisica inetta è un’azione fisica inetta; la volizione verbale inetta è un’azione verbale inetta; la volizione inetta mentale è un’azione mentale inetta. Questi sono i tre tipi di errata azione. 

Quali sono “i tre influssi impuri”? L’influsso impuro del desiderio, l’influsso impuro dell’esistenza, l’influsso impuro dell’ignoranza. 

Cos’è l’influsso impuro del desiderio? Tutto ciò che è collegato al desiderio è desiderio per il piacere dei sensi, brama per il piacere dei sensi, passione per il piacere dei sensi, cupidigia per il piacere dei sensi, avidità per il piacere dei sensi, febbre per il piacere dei sensi, bramosia per il piacere dei sensi, attaccamento per il piacere dei sensi. Ciò si chiama influsso impuro del desiderio.
 
Cos’è l’influsso impuro dell’esistenza? Tutto ciò che è collegato all’esistenza è desiderio per l’esistenza, … (stessa sequenza di prima) … attaccamento per l’esistenza. Ciò si chiama influsso impuro dell’esistenza.
 
Cos’è l’influsso impuro dell’ignoranza? Assenza di conoscenza della sofferenza, … (come prima). Ciò si chiama influsso impuro dell’ignoranza.

Quali sono “le tre catene”? Individualità, dubbio, osservanza di pratiche e rituali.

Cos’è l’individualità? In questo caso una persona non istruita non riconosce i Nobili, non pratica l’insegnamento e la disciplina dei Nobili; non riconosce i saggi, non pratica l’insegnamento e la disciplina dei saggi; crede che la forma sia l’anima; o l’anima come forma; o l’anima (come essenza) nella forma; (lo stesso per gli altri aggregati: sensazione, percezione, formazioni mentali, coscienza); similmente, falsa visione, … (vedi Vibhanga 6). Ciò si chiama individualità. 

Cos’è il dubbio? Chi dubita del Maestro; chi dubita del Dhamma; chi dubita del Sangha; chi dubita dei precetti; chi dubita del supremo inizio degli esseri; chi dubita della suprema fine degli esseri; chi dubita sia del supremo inizio sia della suprema fine degli esseri; chi dubita dell’origine interdipendente dei dhamma; similmente, perplessità, essere perplesso, lo stato di essere perplesso, rigidità della coscienza, scarificazione mentale. Ciò si chiama dubbio.
  
Cos’è l’osservanza di pratiche e rituali? Credere nella purificazione tramite le tradizioni, la purificazione tramite la pratica, la purificazione tramite la pratica e le tradizioni di asceti e bramani al di là di questa Dottrina; similmente, falsa visione, … (vedi Vibhanga 6). Queste sono le tre catene.

Quali sono “i tre tipi di brama”? La brama per il piacere dei sensi, la brama per l’esistenza, la brama per la non-esistenza.

Cos’è la brama per l’esistenza? Desiderio, infatuazione, infatuazione della coscienza accompagnata dalla teoria dell’esistenza. Ciò si chiama brama per l’esistenza.

Cos’è la brama per la non-esistenza? Desiderio, infatuazione, infatuazione della coscienza accompagnata dalla teoria nichilista. Ciò si chiama brama per la non-esistenza. La rimanente brama è la brama per il piacere dei sensi.

Cos’è la brama per il piacere dei sensi? Desiderio, infatuazione, infatuazione della coscienza associata all’elemento del desiderio. Ciò si chiama brama per il piacere dei sensi. Questi sono i tre tipi di brama.

Quali sono “gli altri tre tipi di brama”? La brama per il piacere dei sensi, la brama per la forma, la brama per la non-forma.
 
Cos’è la brama per il piacere dei sensi? Desiderio, infatuazione, infatuazione della coscienza associata all’elemento del desiderio. Ciò si chiama brama per il piacere dei sensi.
 
Cos’è la brama per la forma? Desiderio, infatuazione, infatuazione della coscienza associata all’elemento della forma. Ciò si chiama brama per la forma.
 
Cos’è la brama per la non-forma? Desiderio, infatuazione, infatuazione della coscienza associata all’elemento della non-forma. Ciò si chiama brama per la non-forma.
 
Quali sono “gli altri tre tipi di brama”? La brama per la forma, la brama per la non-forma, la brama per la cessazione.

Cos’è la brama per la forma? Desiderio, infatuazione, ecc.

Cos’è la brama per la non-forma? Desiderio, infatuazione, ecc.

Cos’è la brama per la cessazione? Desiderio, infatuazione, infatuazione della coscienza accompagnata da teoria nichilista. Ciò si chiama brama per la cessazione. Questi sono altri tre tipi di brama.

Quali sono “i tre tipi di ricerca”? la ricerca del piacere dei sensi, la ricerca dell’esistenza, la ricerca della suprema pratica. 

Cos’è la ricerca del piacere dei sensi? Tutto ciò che è collegato al desiderio è desiderio per il piacere dei sensi, … (come prima) … attaccamento al piacere dei sensi. Ciò si chiama ricerca del piacere dei sensi.

Cos’è la ricerca dell’esistenza? Tutto ciò che è collegato al desiderio è desiderio per l’esistenza, … (come prima) … attaccamento all’esistenza. Ciò si chiama ricerca dell’esistenza.
 
Cos’è la ricerca della suprema pratica? “Il mondo è eterno” o “Il mondo non è eterno” o … (vedi Vibhanga 16); similmente, falsa visione, … (vedi Vibhanga 6). Ciò si chiama ricerca per la suprema pratica.

Cos’è la ricerca del piacere dei sensi? Brama per il piacere dei sensi e azione negativa fisica, verbale e mentale che si verificano di conseguenza. Ciò si chiama ricerca del piacere dei sensi.

Cos’è la ricerca dell’esistenza? Brama per l’esistenza e azione negativa fisica, verbale e mentale che si verificano di conseguenza. Ciò si chiama ricerca dell’esistenza.

Cos’è la ricerca della suprema pratica? Teoria estremista e azione negativa fisica, verbale e mentale che si verificano di conseguenza. Ciò si chiama ricerca della suprema pratica. 
Questi sono i tre tipi di ricerca.

Quali sono “i tre tipi di presunzione”? La presunzione: “Io sono il migliore.”; la presunzione: “Io sono uguale a.”; la presunzione: “Io sono inferiore a.”. Questi sono i tre tipi di presunzione.

Quali sono “i tre tipi di paura”? Paura della nascita, paura della vecchiaia, paura della morte.

Cos’è la paura della nascita? Paura, essere timoroso, terrore, orripilazione, terrore mentale dipendente dalla nascita. Ciò si chiama paura della nascita.

Cos’è la paura della vecchiaia? Paura, essere timoroso, terrore, orripilazione, terrore mentale dipendente dalla vecchiaia. Ciò si chiama paura della vecchiaia.

Cos’è la paura della morte? Paura, essere timoroso, terrore, orripilazione, terrore mentale dipendente dalla morte. Ciò si chiama paura della morte.

Quali sono “i tre tipi d’oscurità”? Dubitare del passato; dubitare del futuro; dubitare del presente. Questi sono i tre tipi d’oscurità.

Quali sono “le tre basi sensoriali dell’eresia”? In questo caso una persona, asceta o Bramano, così afferma, così teorizza: “Qualsiasi piacere, dolore o né-dolore-né-piacere che un uomo sperimenta è dovuto all’azione passata.”; inoltre, una persona, asceta o Bramano, così afferma, così teorizza: “Qualsiasi piacere, dolore o né-dolore-né-piacere che un uomo sperimenta è dovuto alla creazione di una divinità suprema.”; inoltre, una persona, asceta o Bramano, così afferma, così teorizza: “Qualsiasi piacere, dolore o né-dolore-né-piacere che un uomo sperimenta è senza causa, senza ragione.” Queste sono le tre basi sensoriali dell’eresia.

Quali sono “i tre ostacoli”? L’ostacolo della brama; l’ostacolo dell’odio; l’ostacolo dell’ignoranza. Questi sono i tre ostacoli.

Quali sono “i tre tipi di impudicizia”? L’impudicizia della brama, dell’odio, dell’ignoranza. Questi sono i tre tipi di impudicizia.
 
Quali sono “i tre tipi di impurità”? L’impurità della brama, dell’odio, dell’ignoranza. Questi sono i tre tipi di impurità.

Quali sono “i tre tipi di discrepanza”? La discrepanza della brama, dell’odio, dell’ignoranza. Questi sono i tre tipi di discrepanza.  

Quali sono “altri tre tipi di discrepanza”? La discrepanza dell’azione fisica, dell’azione verbale, dell’azione mentale. Questi sono altri tre tipi di discrepanza.
 
Quali sono “i tre tipi di fuoco”? Il fuoco della brama, dell’odio, dell’ignoranza. Questi sono i tre tipi di fuoco.

Quali sono “i tre tipi di acredine”? L’acredine della brama, dell’odio, dell’ignoranza. Questi sono i tre tipi di acredine.
 
Cos’è “la teoria dell’appagamento”? In questo caso una persona, asceta o bramano, così afferma, così teorizza: “Non vi è nessuna colpa nel piacere dei sensi.”; egli gode dei piaceri dei sensi. Ciò si chiama teoria dell’appagamento.

Cos’è “la teoria dell’anima”? In questo caso una persona ordinaria, non istruita, non riconosce i Nobili, non pratica l’insegnamento e la disciplina dei Nobili; non riconosce i saggi, non pratica l’insegnamento e la disciplina dei saggi; crede che la forma sia l’anima; o l’anima come forma; o l’anima (come essenza) nella forma; (lo stesso per gli altri aggregati: sensazione, percezione, formazioni mentali, coscienza); similmente, falsa visione, … (vedi Vibhanga 6). Ciò si chiama teoria dell’anima. 

Cos’è “la falsa visione o teoria”? “Non vi sono né offerte né elemosine; non vi è alcun sacrificio, … non esiste nulla di ciò che è stato pienamente compreso o realizzato in questo mondo e nel prossimo da far conoscere ad altri”; similmente, falsa visione o dottrina, … (vedi Vibhanga 6). Ciò si chiama falsa visione o teoria.

Cos’è “la noia”? Tedio, aver tedio, dispiacere, essere dispiaciuto, insoddisfazione, paura di dimore isolate o di alcuni dhamma supremi. Ciò si chiama noia.

Cos’è “l’offesa”? In questo caso una persona fa male agli altri esseri con la mano o con una zolla o con un bastone o con una spada o con una corda o con una qualsiasi cosa; similmente, molestare, offendere, dar fastidio, provocare, irritare, colpire gli altri. Ciò si chiama offesa.

Cos’è “la cattiva condotta”? Comportamento errato, comportamento fisico, verbale e mentale illecito. Ciò si chiama cattiva condotta.

Cos’è “la contumacia”? Dopo aver parlato della Dottrina vi è un atto di contumacia, lo stato della contumacia, contrarietà, capziosità, disprezzo, essere irrispettosi, mancanza di rispetto. Ciò si chiama contumacia.

Cosa sono “le cattive compagnie”? Ci sono delle persone senza fede, con un’errata moralità, senza istruzione, senza alcuna saggezza. Tutto ciò che è dipendenza da, frequentazione, intima frequentazione, completa dipendenza da, aver fiducia di, aver completa fiducia di, avere una relazione con. Ciò si chiama frequentare cattive compagnie.

Cos’è “la diversità della percezione”? La percezione collegata al desiderio, la percezione collegata alla cattiva volontà, la percezione collegata alla crudeltà; percezione, l’atto del percepire, lo stato del percepire associato al desiderio, alla cattiva volontà, alla crudeltà. Ciò si chiama diversità della percezione.

Cos’è “la disattenzione”? Tutto ciò che è distrazione della coscienza, inquietudine, esitazione mentale, tumulto di coscienza. Ciò si chiama disattenzione.

Cos’è “l’indolenza”? L’errata azione fisica o l’errata azione verbale o l’errata azione mentale o il continuo cedimento della coscienza ai cinque “lidi” dei piaceri dei sensi, o non praticare attentamente e costantemente, praticare saltuariamente, oziare, cedere al desiderio, non portare a termine il compito, noncuranza nello sviluppo dei dhamma positivi. Ciò si chiama indolenza.

Cos’è “la noncuranza”? (uguale alla voce: indolenza)
Cos’è “il malcontento”? Il più grande desiderio di chi è scontento con gli oggetti materiali come vesti, cibo elemosinato, dimora, medicine o con i cinque “lidi” dei piaceri dei sensi; similmente, desiderio, l’atto del desiderare, malcontento, brama, infatuazione, infatuazione della coscienza. Ciò si chiama malcontento.

Cos’è “l’assenza della consapevolezza”? Tutto ciò che assenza della conoscenza, assenza della visione, … (vedi Vibhanga 3). Ciò si chiama assenza della consapevolezza.

Cos’è “il desiderio di avere di più”? (uguale alla voce: malcontento)
 
Cos’è “l’assenza del senso della vergogna”? Non provare vergogna dove dovrebbe esserci vergogna, non provare vergogna nel raggiungere i dhamma negativi. Ciò si chiama assenza del senso della vergogna.

Cos’è “l’assenza del timore della vergogna”? Non avere timore della vergogna dove bisognerebbe aver timore della vergogna, non aver timore della vergogna nel raggiungere i dhamma negativi. Ciò si chiama assenza del timore della vergogna. 

Cos’è “la noncuranza”? (come prima

Cos’è “l’indifferenza”? Tutto ciò che è indifferenza, essere indifferente, irriverenza, essere irriverente, lo stato d’essere irriverente, maleducazione, assenza di stima. Ciò si chiama indifferenza.

Cos’è “la contumacia”? (come prima)
Cosa sono “le cattive compagnie”? (come prima)

Cos’è “l’assenza di fede”? In questo caso chi è senza fede, non crede nel Buddha o nel Dhamma o nel Sangha; similmente, mancanza di fede, essere senza fede, non aver fede in. Ciò si chiama assenza di fede.

Cos’è “non conoscere alcuna supplica”?  Cinque tipi di meschinità: relativa alla dimora, relativa alla famiglia, relativa al guadagno, relativa alla reputazione, relativa alla Dottrina; similmente, meschinità, l’essere meschino, lo stato di essere meschino, avarizia, essere ignobili, parsimonia, ristrettezza mentale. Ciò si chiama non conoscere alcuna supplica.

Cos’è “l’indolenza”? (come prima)
Cos’è “la disattenzione”? (come prima)
 
Cos’è “l’assenza di moderazione”? Colui che, vedendo un oggetto visibile con l’occhio, ne assume l’aspetto generale, cattura ogni dettaglio. Per un qualsiasi motivo una persona che dimora senza controllare la facoltà visiva, farà sorgere cupidigia, sofferenza mentale e dhamma negativi. Egli non esercita l’autocontrollo; non tutela la facoltà visiva; non modera la facoltà visiva. Sentendo un oggetto udibile con l’orecchio, … Odorando un oggetto odoroso con il naso, … Assaporando un oggetto sapido con la lingua, … Toccando un oggetto tangibile con il corpo, … Conoscendo un oggetto ideazionale con la mente, ne assume l’aspetto generale, cattura ogni dettaglio. Per un qualsiasi motivo una persona che dimora senza controllare la facoltà mentale, farà sorgere cupidigia, sofferenza mentale e dhamma negativi. Egli non esercita l’autocontrollo; non tutela la facoltà mentale; non modera la facoltà mentale. Tutto ciò che di queste sei facoltà non viene custodito, né controllato, né tutelato, né moderato. Ciò si chiama assenza di moderazione.

Cos’è “l’errata moralità”? Trasgressione fisica, verbale e mentale. Ciò si chiama errata moralità.

Cos’è “l’assenza del desiderio di conoscere i Nobili”? Chi sono i Nobili? I Buddha e i discepoli dei Buddha sono chiamati Nobili; tutto ciò che è assenza del desiderio di conoscere, vedere, avvicinare, di frequentare questi Nobili. Ciò si chiama assenza del desiderio di conoscere i Nobili.

Cos’è “l’assenza del desiderio di ascoltare il vero Dhamma”? Qual è il vero Dhamma? I quattro fondamenti della presenza mentale, i quattro retti sforzi,  le quattro basi sensoriali della realizzazione, le cinque facoltà, i cinque poteri, i sette fattori dell’illuminazione, il Nobile Ottuplice Sentiero; ciò si chiama vero Dhamma. Tutto ciò che è assenza del desiderio di ascoltare, di udire, di promuovere, di conservare questo vero Dhamma. Ciò si chiama assenza del desiderio di ascoltare il vero Dhamma.

Cos’è “il riprovevole stato mentale”?  In questo caso cosa significa riprovevole? Tutto ciò che è deplorevole, essere deplorevole, lo stato d’essere deplorevole, disprezzare, vituperare, colpevole. Ciò si chiama riprovevole stato mentale.

Cos’è “l’assenza della presenza mentale”? Tutto ciò che è assenza di presenza mentale, assenza di costante presenza mentale, assenza di raccoglimento, assenza di consapevolezza, assenza dell’atto di ricordare, assenza di controllo mentale, superficialità, noncuranza. Ciò si chiama assenza della presenza mentale.
 
Cos’è “l’assenza della consapevolezza”? Tutto ciò che assenza della conoscenza, assenza della visione, … (vedi Vibhanga 3). Ciò si chiama assenza della consapevolezza.

 Cos’è “l’esitazione mentale”? Tutto ciò che è disattenzione della coscienza, inquietudine, offuscamento mentale, tumulto della coscienza. Ciò si chiama esitazione mentale.

Cos’è “l’impropria attenzione”? Vi è impropria attenzione: “Nell’impermanenza esiste la permanenza; vi è impropria attenzione: “Nel dolore vi è il piacere.”; vi è impropria attenzione: “Nell’assenza di anima vi è un’anima.”; vi è impropria attenzione: “Nell’assenza di bellezza vi è la bellezza.”; oppure, deviazione mentale, cognizione, porre attenzione su ciò che è contraria alla verità. Ciò si chiama impropria attenzione.

Cos’è “la fiducia nel falso sentiero”? Cos’è il falso sentiero? Errata visione, errato pensiero, errata parola, errata azione, errato modo di vivere, errato sforzo, errata presenza mentale, errata samadhi; ciò si chiama falso sentiero. Tutto ciò che è dipendenza, forte dipendenza, totale dipendenza, relazione, intima relazione, devozione, totale devozione, essere aggrovigliato da questo falso sentiero. Ciò si chiama fiducia nel falso sentiero.

Cos’è “la pigrizia mentale”? Ciò che è indisposizione della coscienza, inerzia, lentezza, indolenza, lo stato di indolenza, essere indolente, lo stato d’essere indolente, accidia, stato di coscienza indolente. Ciò si chiama pigrizia mentale.

Qui termina la Triplice Esposizione.

Traduzione in inglese dalla versione Pali di U Thittila, The Book of Analysis, Published by Pali Text Society, 1969. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.