Theri 5.9: Bhadda Kundalakesa {vv. 107-111}

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Hellmuth Hecker & Sister Khema.
PTS: vv. 107-111
Source: From Buddhist Women at the Time of The Buddha (WH 292/293), by Hellmuth Hecker, translated from the German by Sister Khema (Kandy: Buddhist Publication Society, 1982). Copyright © 1982 Buddhist Publication Society. Used with permission.
Copyright © 1982 Buddhist Publication Society.
Access to Insight edition © 1998
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Vestita con una sola pezza di stoffa io prima erravo,
con la testa rasata, coperta di polvere,
credendo di peccare nel peccato,
mentre nel vero peccato non scorgevo peccati.

In pieno giorno,
mi recai sul Picco dell'Avvoltoio
e vidi il Buddha immacolato
venerato dall'Ordine dei Monaci.

Quindi con le mani giunte (añjali)
umilmente, mi prostrai.
"Vieni, Bhadda," mi disse:
e così fui ordinata.

Senza beni, ho viaggiato per 50 anni
nelle terre degli Anga, dei Magadha e dei Vajji,
a Kasi e nel Kosala,
vivendo di elemosine.

Quel seguace laico — uomo saggio —
grandi meriti ha acquisito!
Chi diede la tonaca a Bhadda
ormai libera da ogni vincolo.