Theri 5.2: Vimala – L'ex prostituta {vv. 72-76}

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu.
P TS: vv. 72-76
Copyright © 1998 Thanissaro Bhikkhu.
Access to Insight edition © 1998
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Inebriata dal mio attraente aspetto,
da fama e bellezza;
orgogliosa della gioventù
disprezzavo altre donne.

Dopo aver adornato ed ornato questo corpo
per ingannare sciocchi uomini,
stavo all'ingresso del bordello
come un cacciatore pronto con le sue trappole.

Mostravo la mia bellezza
e le mie parti intime.
Usavo la mia molteplice magia,
per deridere fortemente le persone.

Oggi, avvolta in un mantello,
con la mia testa rasata,
dopo la questua,
siedo ai piedi di un albero
e raggiungo lo stato dove non vi sono pensieri.

Tutte le catene – umane e divine - ho tagliato.
Avendo reciso ogni residuo,
rinnovata, ho raggiunto la Liberazione.