Theragatha 1.1-10: Paṭhama Vagga

Theragatha 1.1: Subhuti

La mia dimora è coperta, confortevole,
libera da impurità;
la mia mente, ben concentrata,
rimane libera.
Io rimango mentalmente presente.
Perciò, deva della pioggia.
Fai piovere.

Theragatha 1.2: Mahakotthika

Colui che è calmo, sereno,
impertubabile,
estirpa i veleni della mente —
come il vento,
una foglia da un albero.

Theragatha 1.3: Kankharevata

Contempla:
la conoscenza
dei Tathagata,
come una fiamma nella notte,
dà luce e visione,
a coloro,
che dimorano nel dubbio.

Thera 1.4: Puṇṇattheragāthā - Puṇṇa (1)

Frequentare solo i virtuosi,
i saggi che vedono la meta.
I saggi, acuti e risoluti,
realizzano la meta
così grande e profonda,
difficile da vedere, sottile e raffinata.

Thera 1.5: Dabbattheragāthā - Dabba

Un tempo indomito, ora domato;
intelligente, felice, oltre ogni dubbio;
vittorioso da quando le sue paure sono svanite:
Dabba è risoluto e ha raggiunto il Nibbana.

Thera 1.6: Sītavaniyattheragāthā - Sītavaniya

Il monaco recatosi a Statavana è solitario,
distaccato e sereno,
vittorioso, impavido,
con presenza mentale sul corpo, risoluto.

Theragatha 1.7: Bhalliya

Colui che disperde l’esercito
del Re della Morte —
come una grande inondazione,
travolge un piccolo ponte fatto di canne —
è vittorioso,
perché le sue paure sono allontanate.
Presente mentalmente,
libero,
saldo in se stesso.

Thera 1.8: Vīrattheragāthā - Vīra

Un tempo indomito, ora domato;
intelligente, felice, oltre ogni dubbio;
vittorioso, impavido,
Vīra è risoluto e ha raggiunto il Nibbana.

Thera 1.9: Pilindavacchattheragāthā - Pilindavaccha

Sempre benvenuto, mai respinto,
il retto consiglio che ho ricevuto.
Delle realtà condivise,
ho incontrato il migliore.

Thera 1.10: Puṇṇamāsattheragāthā - Puṇṇamāsa (1)

Un maestro della conoscenza, pacifico e distaccato,
è liberato dalle angosce di questo mondo e di quello futuro.
Puro in ogni condizione,
conosce il sorgere e il dissolversi del mondo.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato e Jessica Walton. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.