Thera 6.13: Sirimanda {vv. 447-452}

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu.
PTS: vv. 447-452
Source: Transcribed from a file provided by the translator.
Copyright © 2002 Thanissaro Bhikkhu.
Access to Insight edition © 2002
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

La pioggia infradicia ciò che è coperto
non ciò che è esposto.
Quindi apri ciò che è coperto,
in modo che non venga infradiciato dalla pioggia.

Attaccato dalla morte
è il mondo,
e circondato dalla vecchiaia,
trafitto dalla freccia del desiderio,
perennemente oscurato dal desiderio.

Attaccato dalla morte
è il mondo,
e circondato dalla vecchiaia,
perennemente colpito, senza alcun rifugio,
come un ladro
condannato a morte.

Gli esseri sono consumati come una fiamma
da questi tre:
morte, vecchiaia e malattia.
Non esiste forza che possa confrontarsi con loro,
né velocità per poter scappare.

Non rendere inutile la vita.
I giorni passano,
e rendono ancora più breve
la vita.
Il tuo ultimo giorno si avvicina.
Non è tempo
di essere disattenti.