Thera 5.9: Vijitasena {vv. 355-359}

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di K.R. Norman.
PTS: vv.355-359
Fonte: From Taming the Mind: Discourses of the Buddha (WH 51), edited by the Buddhist Publication Society (Kandy: Buddhist Publication Society, 1983). Copyright © 1983 Buddhist Publication Society. Used with permission.
Copyright © 1983 Buddhist Publication Society.
Access to Insight edition © 1999
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Ti chiuderò, mente, come un elefante dentro una piccola gabbia. Non ti istigherò al male, tu trappola di piaceri sensuali, nati dalla materia.

Una volta chiusa, non andrai via, come un elefante alla ricerca di una via d'uscita. Mente ammaliatrice, non ti permetterò da fare altri danni con la forza del male.

Come una robusta catena blocca un elefante selvaggio, appena catturato, che si ribella al mio volere, così ti domerò.

Come l'esperto auriga riesce a domare meravigliosi cavalli purosangue, così io, dimorando saldo nei cinque poteri, ti domerò.

Con la presenza mentale ti legherò; dal sé ti renderò pura. Trattenuta dal giogo dell'energia non scapperai lontano da qui, mente.