Skip to content

Tag: dhamma

Snp 2.8: Nava Sutta – Discorso della barca

Quando onori una persona dalla quale potresti imparare il Dharma – proprio come le divinità onorano Indra – quella persona sapiente, onorata, con fiducia in te ti mostra il Dharma. E tu illuminato, determinato, rendendoti amico di un Maestro come questo, praticando il Dharma conformemente al Dharma, meditando, dandogli la priorità, divieni bene istruito, limpido […]

Snp 2.8: Nava Sutta – Una barca

Poichè: bisogna venerare — come i deva, Indra — colui che dal quale si apprende il Dhamma, egli, di vasta conoscenza, venerato, in te fiducioso, ti rivelerà il Dhamma. Tu, illuminato, attento, aiutando un maestro così saggio, praticando il Dhamma in linea con il Dhamma, meditando, conformandoti ad esso, diventerai istruito, mentalmente puro, saggio. Ma […]

Itivuttaka: La sezione delle tetradi

(Iti 100-112)   § 100. {Iti 4.1; Iti 101} Questo è stato detto dal Beato, è stato detto dall’Arahant, e così ho sentito: “Io sono un bramano, rispondente ad ogni richiesta, con mani pure, che porta il suo ultimo corpo, un insuperabile medico e chirurgo. Voi siete i miei bambini, i miei figli, nati dalla […]

MN 103: Kinti Sutta – A Kusinârâ

Questo ho sentito. Una volta il Sublime dimorava presso Kusinara, al lago della foresta, nel sito delle oblazioni. Là ora si volse il Sublime ai monaci e disse così: ‘Forse voi monaci pensate di me: per l’abito l’asceta Gotamo espone la dottrina, oppure per il cibo elemosinato, o per il giaciglio o per le varie rinascite?’ ‘No […]

MN 3: Dhamma dâyada Sutta – Eredi della dottrina

Questo ho sentito. Una volta il Sublime soggiornava presso Sâvatthî, nella Selva del Vincitore, nel parco di Anâthapindiko. Là il Sublime si rivolse ai monaci così: “Monaci, siate eredi della dottrina, non eredi del bisogno. Ve lo dico per compassione e per evitare critiche da parte della gente. Se io a mezzogiorno ho finito un […]