Snp 1.6: Parabhava Sutta - Il discorso della disgrazia

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Narada Thera.
PTS: Sn 91-115
Fonte: Everyman's Ethics: Four Discourses by the Buddha (WH 14), by Narada Thera (Kandy: Buddhist Publication Society, 1985). Copyright © 1985 Buddhist Publication Society. Used with permission.
Access to Insight edition © 1997
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Così ho sentito:

Un tempo il Beato soggiornava presso Savatthi, nel boschetto di Jeta, nel monastero di Anathapindika. Allora a notte inoltrata, una certa divinità di straordinaria bellezza, illuminando l’intero boschetto di Jeta, apparve davanti al Beato, e dopo averlo salutato rispettosamente, si tenne da un lato. Tenendosi così, si rivolse al Beato con questi versi:

[La Divinità:]

1. A proposito del declino dell’uomo ti chiediamo, Gotama. Noi veniamo a chiedere al Beato: Qual è la ragione della sua disgrazia?

[Il Buddha:]

2. È facile conoscere ciò che prospera, è facile conoscere ciò che declina. Chi ama il Dhamma prospera; chi odia il Dhamma cade in disgrazia.

3. Anche noi lo comprendiamo; questa è la prima causa della disgrazia. Esponici la seconda, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

4. Gli immorali gli sono cari. Detesta i virtuosi; approva l’insegnamento dei malvagi — questa è la causa della sua disgrazia.

5. Anche noi lo comprendiamo; questa è la seconda causa della disgrazia. Esponici la terza, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

6. Ama dormire e la compagnia, inattivo e pigro, iracondo — questa è la causa della sua disgrazia..

7. Anche noi lo comprendiamo; questa è la terza causa della disgrazia. Esponici la quarta, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

8. Avendo le possibilità, non si prende cura dei genitori ormai vecchi— questa è la causa della sua disgrazia.

9. Anche noi lo comprendiamo; questa è la quarta causa della disgrazia. Esponici la quinta, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

10. Chi inganna con la menzogna un bramano, o un samana (un santo uomo), o qualsiasi altro mendicante — questa è la causa della sua disgrazia..

11. Anche noi lo comprendiamo; questa è la quinta causa della disgrazia. Esponici la sesta, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

12. La persona che possiede molte ricchezze, oro e cibo, ma gode dei suoi beni da solo — questa è la causa della sua disgrazia..

13. Anche noi lo comprendiamo; questa è la sesta causa della disgrazia. Esponici la settima, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

14. Chi, orgoglioso della sua nascita, della sua ricchezza, e del suo clan, disprezza i propri congiunti — questa è la causa della sua disgrazia..

15. Anche noi lo comprendiamo; questa è la settima causa della disgrazia. Esponici l’ottava, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

16. Chi si dedica ad una vita di perversione con le donne, o si ubriaca, o al gioco d’azzardo, e sperpera i suoi guadagni — questa è la causa della sua disgrazia.

17. Anche noi lo comprendiamo; questa è l’ottava causa della disgrazia. Esponici la nona, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

18. Chi non è soddisfatto dalle proprie mogli,[Durante l’epoca del Buddha, nella società Indiana, un uomo, legalmente, poteva avere più di una moglie se le poteva mantenere. I re avevano degli harem. Ciò che era proibito erano relazioni sessuali illegali] frequenta le puttane e le mogli degli altri — questa è la causa della sua disgrazia.

19. Anche noi lo comprendiamo; questa è la nona causa della disgrazia. Esponici la decima, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

20. Chi, non più giovane, si sposa con una ragazza adolescente, non riuscendo a dormire a causa della sua gelosia

— questa è la causa della sua disgrazia.

21. Anche noi lo comprendiamo; questa è la decima causa della disgrazia. Esponici l’undicesima, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

22. Chi occupa un posto autorevole, sia uomo o donna, ed è dedito al bere o allo spreco, questa è la causa della sua disgrazia

23. Anche noi lo comprendiamo; questa è l’undicesima causa della disgrazia. Esponici la dodicesima, O Beato. Qual è la causa della sua disgrazia?

24. Chi, avendo poche proprietà ma una grande avidità, nasce in una famiglia di guerrieri ed aspira ad un regno— questa è la causa della sua disgrazia .

25. Considerando queste dodici disgrazie nel mondo, il saggio, dotato di retta visione, cerca di ottenere un regno di salvezza (il Nibbana).