Skip to content

Snp 5.9: Todeyya-manava-puccha – Le domande di Todeyya

[Todeyya:]

Colui nel quale
non dimorano desideri sensuali;
colui nel quale
nessuna brama è trovata;
colui che ha superato il dubbio—
la sua liberazione:
qual è?

[Il Buddha:]

Colui nel quale
non dimorano desideri sensuali;
colui nel quale
nessuna brama è trovata;
colui che ha superato il dubbio—
la sua liberazione:
è solo quella.

[Todeyya:]

E’ privo di desiderio,
o colmo di desiderio?
E’ dotato di conoscenza o
sta acquisendo la conoscenza?
Descrivimi il saggio, Sakya
Onniveggente,
in modo da poterlo riconoscere
a prima vista.

[Il Buddha:]

Egli è privo di desiderio,
né bramoso;
possiede la conoscenza,
non è più alla sua ricerca.
Riconosci il saggio, Todeyya
come colui che nulla possiede,
distaccato
dalla sensualità
e dall’esistenza.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.