SN 9.10: Sajjihaya Sutta - Recitare

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhuni Uppalavanna.
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

1. Così ho sentito. Un tempo un monaco viveva in una zona di foresta nella regione del Kosala.

2. Quel monaco, mentre prima trascorreva la maggior parte del suo tempo recitando il Dhamma, adesso viveva nel silenzio.

3. Un deva che viveva in quella zona della foresta, non ascoltando più le sue recitazioni si avvicinò a lui.

4. Avvicinatosi recitò questa stanza:

“Monaco, perché non reciti il Dhamma ai monaci che vivono con te?
Nell’ascoltare il Dhamma da te recitato, ci rallegriamo qui ed ora.”

(Il monaco:)

“Prima avevo molto interesse nel recitare, adesso quell’interesse è svanito.
Ho realizzato l’impermanenza di tutte le realtà viste, sentite e sperimentate.
Ed ora ottenuta quella conoscenza ho raggiunto la pace.”