SN 36.11: Rahogata Sutta - L'eremita

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Nyanaponika Thera.
PTS: S iv 216/ CDB ii 1270
Copyright © 1983 BTS
Access to Insight edition © 1998
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Un monaco si recò dal Benedetto e, appena giunto, lo salutò riverentemente e si sedette ad un lato. Quindi gli disse: "Signore, mentre ero in meditazione, questi pensieri sorsero nella mia mente: "Le tre sensazioni dette dal Benedetto sono: una sensazione piacevole, una sensazione dolorosa ed una sensazione neutra. .... Ma il Benedetto ha anche detto: "Qualunque eperienza deriva dal dolore" In base a che cosa il Benedetto ha affermato: "Qualunque esperienza deriva dal dolore? "

"Eccellente, monaco. Eccellente. Queste tre sensazioni sono state dette da me: una sensazione di piacere, una di dolore ed una neutra. .....Ma ho anche detto: 'Qualunque esperienza deriva dal dolore.' L'ho affermato in relazione all'impermanenza delle formazioni mentali. Ciò è stato affermato in relazione alla natura delle formazioni mentali che finiscono, svaniscono, si affievoliscono, cessano e sono condizionate dall'impermanenza.

"Ed ho anche insegnato, passo dopo passo, la cessazione delle formazioni mentali. Quando si raggiunge il primo jhana, la parola cessa. Quando si raggiunge il secondo jhana, il pensiero diretto e la valutazione cessano. Quando si raggiunge il terzo jhana, l'estasi cessa. Quando si raggiunge il quarto jhana, inspirazione ed espirazione cessano. Quando si raggiunge la dimensione dell'infinità dello spazio, la percezione delle forme cessa. Quando si raggiunge la dimensione dell'infinità della coscienza, la percezione della dimensione dell'infinità dello spazio cessa. Quando si raggiunge la dimensione della vacuità, la percezione della dimensione dell'infinità della coscienza cessa. Quando si raggiunge la dimensione di nè-percezione/né non-percezione, la percezione della dimensione della vacuità cessa. Quando si raggiunge la cessazione della percezione e della sensazione, la percezione e la sensazione cessano. Quando i condizionamenti di un monaco sono finiti, la passione cessa, l'avversione cessa, l'illusione cessa.