SN 35.145: Kamma Sutta - Azione

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu.
PTS: S iv 132/ CDB ii 1211 (CDB XXXV.146)
Copyright © 2004 Thanissaro Bhikkhu.
Access to Insight edition © 2004
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

"Monaci, vi insegnerò il nuovo ed il vecchio kamma, la cessazione del kamma ed il percorso di pratica che conduce alla cessazione del kamma. Ascoltate e prestate attenzione. Io parlerò.
"Ora che cos'è, monaci, il vecchio kamma? La vista è considerata il vecchio kamma, formata, desiderata, predisposta. L'udito... L'olfatto... Il gusto... Il tatto... Il pensiero è considerato il vecchio kamma, formato, desiderato, predisposto. Ciò è chiamato il vecchio kamma.
"E qual è il nuovo kamma? Qualsiasi kamma fisico, verbale e mentale: ciò è chiamato il nuovo kamma.
"E qual è la cessazione del kamma? La liberazione derivata dalla cessazione del kamma fisico, del kamma verbale e del kamma mentale: questa è chiamata la cessazione del kamma.
"E qual è il percorso di pratica che conduce alla cessazione del kamma? E' il Nobile Ottuplice Sentiero: retta visione, retta intenzione, retta parola, retta azione, retti mezzi di sostentamento, retto sforzo, retta presenza mentale, retta concentrazione. Questo stato è chiamato il percorso di pratica che conduce alla cessazione del kamma.
"Quindi, monaci, vi ho insegnato il nuovo ed il vecchio kamma, la cessazione del kamma ed il percorso di pratica che conduce alla cessazione del kamma. Ogni maestro dovrebbe fare - per il benessere dei suoi discepoli - ciò che io ho fatto per voi. Praticate i jhana, monaci. Praticate la presenza mentale. Questo è per voi il mio messaggio."