SN 22.9: Kālattayaanicca Sutta – Impermanenza

A Savatthi.

“Monaci, la forma passata, presente e futura č impermanente. Vedendo questo, un istruito nobile discepolo non si preoccupa della forma passata, non desidera il piacere della forma futura e pratica la disillusione, il distacco e la cessazione della forma presente. La sensazione … la percezione … le formazioni mentali … la coscienza passata, presente e futura č impermanente. Vedendo questo, un istruito nobile discepolo non si preoccupa della coscienza passata, non desidera il piacere della coscienza futura, e pratica la disillusione, il distacco e la cessazione della coscienza presente.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato (2018). Tradotto in italiano da Enzo Alfano.