SN 22.48: Khandha Sutta - Aggregati

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu.
PTS: S iii 47/ CDB i 886
Copyright © 1997 Thanissaro Bhikkhu.
Access to Insight edition © 1997
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

A Savatthi. Là il Benedetto disse: "Monaci, vi insegnerò i cinque aggregati e i cinque aggregati dell'attaccamento. Ascoltate e prestate attenzione. Io parlerò."
"Come vuole, signore", i monaci risposero.
Il Benedetto disse: "Ora, monaci, quali sono i cinque aggregati?
"Qualsiasi forma passata, futura o presente; interna o esterna; grossolana o sottile; comune o sublime; lontana o vicina: ciò è chiamato l'aggregato della forma.
"Qualsiasi sensazione passata, futura o presente; interna o esterna; grossolana o sottile; comune o sublime; lontana o vicina: ciò è chiamato l'aggregato della sensazione.
"Qualsiasi percezione ........
"Qualsiasi formazione mentale ...........
"Qualsiasi coscienza.............
"Questi sono chiamati i cinque aggregati.
"E quali sono i cinque aggregati dell'attaccamento?
"Qualsiasi forma - passata, futura o presente; interna o esterna; grossolana o sottile; comune o sublime; lontana o vicina - che fa nascere attaccamento, che si sviluppa e cresce, ed è accompagnata dalle formazioni mentali: ciò è chiamato la forma come l' aggregato dell'attaccamento
"Qualsiasi sensazione ....... .
"Qualsiasi percezione...........
"Qualsiasi formazione mentale .........
"Qualsiasi coscienza.......
"Questi sono chiamati i cinque aggregati dell'attaccamento. "