SN 22.33: Natumhāka Sutta - Non è tuo

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato (2018).
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

A Sāvatthī.
“Monaci, abbandonate ciò che non è vostro. E’ per il vostro benessere e felicità. E cos’è che non è vostro? La forma non è vostra: abbandonatela. E’ per il vostro benessere e felicità.
La sensazione …
La percezione …
Le formazioni mentali …
La coscienza non è vostra: abbandonatela. E’ per il vostro benessere e felicità.

Se una persona portasse via l’erba, i rami e le foglie da questo boschetto di Jeta, o li bruciasse, o facesse ciò che vuole, pensereste: ‘Questa persona ci sta portando via, ci sta bruciando sta facendo di noi ciò che vuole?’”

“No, signore. Perché quello non è il sé né appartiene al sé.”

“Allo stesso modo, monaci, la forma non è vostra: abbandonatela. E’ per il vostro benessere e felicità.

La sensazione …
La percezione …
Le formazioni mentali …
La coscienza non è vostra: abbandonatela. E’ per il vostro benessere e felicità.”