SN 2.17: Subrahma Sutta – Subrahma

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhuni Uppalavanna.
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Subrahma il figlio dei deva, stando da parte, recitò questa stanza alla presenza del Beato:

“Spesso terrorizzato la mia mente è sempre agitata,
anche se non succede nulla.Se esiste uno stato di quiete, dimmelo.”

“Sviluppando i fattori dell’illuminazione e le rinunce,controllando le facoltà mentali,
distaccandosi da tutto,
si raggiunge tale stato di quiete.”

Dopo queste parole, la divinità scomparve.