SN 15.11: Duggata Sutta - Caduto in miseria

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu.
PTS: S ii 186/ CDB i 657
Copyright © 1997 Thanissaro Bhikkhu.
Access to Insight edition © 1997
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

A Savatthi. Là il Benedetto disse: "Da un inizio non costruito deriva la trasmigrazione. Un punto di inizio non è evidente, sebbene esseri impediti dall'ignoranza e incatenati dalla brama stanno trasmigrando e vagando. Quando vedete qualcuno che è caduto in miseria, sommerso dal dolore, dovreste concludere: 'Anche noi abbiamo sperimentato questo genere di cosa nel corso di quel lungo, lungo tempo.'
"Perché questo? Da un inizio non costruito deriva la trasmigrazione . Un punto di inizio non è evidente, sebbene esseri impediti dall'ignoranza e incatenati dalla brama stanno trasmigrando e vagando. Da molto tempo avete sperimentato la sofferenza, il dolore, la perdita e riempito i cimiteri - abbastanza per essere disincantati con tutte le cose composte, abbastanza per non avere passioni, abbastanza per essere liberati."