SN 12.43: Dukkha Sutta – Sofferenza

Traduzione in Inglese dalla versione Pli di Bhikkhu Bodhi, The Connected Discourses of the Buddha (Wisdom Publications, 2000).
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

A Savatthi. “Monaci, vi insegner l’origine e la cessazione della sofferenza. Ascoltatemi attentamente, vado a parlare.”

“S, venerabile signore.”- risposero i monaci. Il Beato cos disse:

“Qual , monaci, l’origine della sofferenza? In dipendenza dell’occhio e delle forme sorge la coscienza visiva. L’incontro dei tre il contatto. Con il contatto come condizione, sorge la sensazione; con la sensazione come condizione,  la brama. Questa l’origine della sofferenza.

In dipendenza dell’orecchio e dei suoni … In dipendenza del naso e degli odori … In dipendenza della lingua e dei sapori … In dipendenza del corpo e degli oggetti tangibili … In dipendenza della mente e dei fenomeni mentali sorge la coscienza mentale. L’incontro dei tre il contatto. Con il contatto come condizione, sorge la sensazione; con la sensazione come condizione,  la brama. Tale l’origine della sofferenza.

E qual , monaci, la cessazione della sofferenza? In dipendenza dell’occhio e delle forme sorge la coscienza visiva. L’incontro dei tre il contatto. Con il contatto come condizione, sorge la sensazione; con la sensazione come condizione,  la brama. Ma con la dissoluzione e la cessazione di quella brama vi la cessazione dell’attaccamento; con la cessazione dell’attaccamento, la cessazione dell’esistenza; con la cessazione dell’esistenza, la cessazione della nascita; con la cessazione della nascita cessano vecchiaia-e-morte, dolore, pena, lamento, dispiacere e tormento. Tale la cessazione di questa intera massa di sofferenza. Tale la dissoluzione della sofferenza.

In dipendenza dell’orecchio e dei suoni … In dipendenza della mente e dei fenomeni mentali sorge la coscienza mentale. L’incontro dei tre il contatto. Con il contatto come condizione … Ma con la dissoluzione … Tale la cessazione di questa intera massa di sofferenza. Tale la dissoluzione della sofferenza.”