SN 12.41: Pañcabhayavera Sutta - Le cinque tremende violazioni (1)

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Bodhi, The Connected Discourses of the Buddha (Wisdom Publications, 2000).
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

A Savatthi. Il capofamiglia Anathapindika si recò dal Beato, e dopo averlo salutato con rispetto, si sedette a lato. Quindi il Beato gli disse:

“Capofamiglia, quando un nobile discepolo ha placato le cinque tremende violazioni , possiede i quattro fattori dell’entrata-nella-corrente e con retta visione e saggezza ha compreso la nobile pratica, volendo può dire a se stesso: “Sono colui che ha annientato gli inferi, ha annientato il regno animale, annientato il mondo degli spiriti, annientato la sofferenza, le cattive rinascite, il mondo inferiore. Sono entrato-nella-corrente, nessuna catena mi lega al mondo inferiore, ho deciso il mio destino, il risveglio è la mia unica destinazione.”

Quali sono le cinque tremende violazioni che sono state placate? Capofamiglia, colui che uccide genera, a causa di tale comportamento, la tremenda violazione alla vita presente e a quella futura, e sperimenta sofferenza mentale e dolore. Quindi chi si astiene ad uccidere ha placato questa tremenda violazione. Colui che ruba … colui che vive in una cattiva condotta sessuale … chi parla falsamente … che usa vino, alcolici e droghe, sedi della negligenza, genera, a causa del suo comportamento, la tremenda violazione alla vita presente e a quella futura, e sperimenta sofferenza mentale e dolore. Quindi chi si astiene dal rubare, …. dall’uso di vino, alcolici e droghe, sedi della negligenza, ha placato questa tremenda violazione.
Queste sono le cinque tremende violazioni che sono state placate.

Quali sono i quattro fattori dell’entrata-nella-corrente che egli possiede? In questo caso, capofamiglia, il nobile discepolo possiede salda fede nel Buddha: “Il Beato è un arahat, un Perfettamente e Completamente Risvegliato, con perfetta conoscenza e condotta, il Glorioso, conoscitore del cosmo, maestro insuperabile di coloro che vogliono essere istruiti, maestro di esseri umani e divini, l’Illuminato, il Beato.”

Egli possiede una salda fede nel Dhamma: “Il Dhamma è ben esposto dal Beato, subito visibile, immediato, che invita alla conoscenza, applicabile e sperimentabile personalmente dal saggio.”

Egli possiede una salda fede nel Sangha: “Il Sangha dei discepoli del Beato pratica il retto sentiero, pratica il giusto sentiero, pratica il vero sentiero, pratica il probo sentiero, le quattro coppie di persone, gli otto tipi di individui – questo Sangha dei discepoli del Beato è degno di offerte, degno di ospitalità, degni di doni, degno di essere lodato, l’insuperabile campo di merito del mondo.”

Egli possiede le virtù care ai nobili – perfette, complete, pure, senza macchia, lodate dal saggio, senza attaccamento, che conducono alla liberazione e alla concentrazione.

Questi sono i quattro fattori dell’entrata-nella-corrente che egli possiede.

E qual è la nobile pratica che egli ha chiaramente compreso e profondamente penetrato con la saggezza? In questo caso, capofamiglia, il nobile discepolo pone la propria attenzione totalmente sulla coproduzione condizionata in questo modo: “Quando esiste questo, quello viene ad essere; con il sorgere di questo, vi è il sorgere di quello. Quando non esiste questo, quello non viene ad essere; con la cessazione di questo, vi è la cessazione di quello. Cioè, dall’ignoranza come condizione derivano le predisposizioni karmiche; dalle predisposizioni karmiche come condizione deriva la coscienza … Tale è l’origine di questa intera massa di sofferenza. Ora dalla cessazione di questa ignoranza si produce la cessazione delle predisposizioni karmiche. Dalla cessazione delle predisposizioni karmiche si produce la cessazione della coscienza … Tale è la cessazione di questa massa intera sofferenza.

Questo è la nobile pratica che egli ha chiaramente compreso e profondamente penetrato con la saggezza.

Quando, capofamiglia, queste cinque tremende violazioni sono state placate in un nobile discepolo, ed egli possiede questi quattro fattori dell’entrata-nella-corrente, ed ha chiaramente compreso e profondamente penetrato con la saggezza questa nobile pratica, volendo può dire a se stesso: “Sono colui che ha annientato gli inferi, ha annientato il regno animale, annientato il mondo degli spiriti, annientato la sofferenza, le cattive rinascite, il mondo inferiore. Sono entrato-nella-corrente, nessuna catena mi lega al mondo inferiore, ho deciso il mio destino, il risveglio è la mia unica destinazione.”