SN 1.46: Acchara Sutta – Il giardino celeste

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhuni Uppalavanna.
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

“In un lampo i demoni si uniscono,
la brama è in fondo alla foresta, com’è possibile?”

“Dritto è il nome del sentiero, sicura è la direzione.
Probo è il nome del carro con l’occhio del Dhamma.
La vergogna è il freno e la presenza mentale gli accessori.
L’auriga, vi dico, è il Dhamma e la retta visione, l’assistente.
Se ogni essere umano segue questa direzione
raggiunge l’estinzione con questo veicolo.”