Skip to content

SN 15.12: Sukhita Sutta – Felice

A Savatthi. Là il Benedetto disse: “Da un inizio non costruito deriva la trasmigrazione. Un punto di inizio non è evidente, sebbene esseri impediti dall’ignoranza e incatenati dalla brama stanno trasmigrando e vagando. Quando vedete qualcuno che è felice nella vita, dovreste concludere: ‘Anche noi abbiamo sperimentato questo genere di cosa nel corso di quel lungo, lungo tempo.’
“Perché questo? Da un inizio non costruito deriva la trasmigrazione . Un punto di inizio non è evidente, sebbene esseri impediti dall’ignoranza e incatenati dalla brama insistentemente stanno trasmigrando e vagando. Da molto tempo avete sperimentato la sofferenza, il dolore, la perdita, e riempito i cimiteri – abbastanza per essere disincantati con tutte le cose fabbricate, abbastanza per non avere passioni, abbastanza per essere liberati.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Thanissaro Bhikkhu. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.