Skip to content

SN 10.4: Manibhadda Sutta – Manibhadda

1. Un tempo il Beato soggiornava nel regno dei Magadha, nel tempio Manimalaka, dimora dello yakkha Manibhadda.

2. Quindi lo yakkha Manibhadda si avvicinò al Beato e recitò questi versi:

“Colui che è mentalmente presente sarà sempre fortunato, la presenza mentale aumenta la gioia,
Nobile è colui mentalmente presente. Costui è anche libero dall’odio.”

(Il Beato)

“Colui che è mentalmente presente sarà sempre fortunato, la presenza mentale aumenta la gioia,
Nobile è colui mentalmente presente. Ma costui non è libero dall’odio.
Se la mente di costui, giorno e notte, non è schiava della violenza
e vive l’amore verso tutti gli esseri, allora è libero da qualsiasi odio.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhuni Uppalavanna. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.