Skip to content

SN 1.16: Niddatandi Sutta – Torpore ed indolenza

Il deva dice:

La sonnolenza, l’indolenza, la letargia, la mancanza di interesse, nel compimento di atti meritori, e l’assopimento dopo i pasti — quando queste cinque debolezze morali, sono sconfitte dal retto sforzo’, la Via Ariya è purificata.

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhuni Uppalavanna. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.