Khp 8: Nidhi Kanda - Un fondo di riserva

Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Una persona mette da parte un fondo di riserva:
"Quando un bisogno o il dovere sorge,
questo provvederà per le mie necessità,
per la mia liberazione se sono denunciato dal re,
molestato da ladri,
in caso di debito, carestia o incidenti."
Con scopi come questo
nel mondo
un fondo di riserva è messo da parte.
Ma non importa com’è immagazzinato,
può sempre servire.
Il fondo di riserva può essere spostato,
o - non visto -
può essere rubato da spiriti,
o eredi odiosi scappano con lui.
Quando il valore di uno è finito,
è totalmente distrutto.
Ma quando un uomo o una donna
hanno messo da parte un fondo ben immagazzinato
di generosità, virtù,
moderazione ed autocontrollo,
verso un sacrario,
il Sangha,
un individuo eccellente,
ospiti,
madre, padre,
o fratello più anziano:
Quello è un fondo ben immagazzinato.
Non può essere portato via.
Quando, si lascia questo mondo,
lo prendi con te.
Questo fondo non è diviso con altri,
e non può essere rubato da ladri.
Quindi, prudente, dovresti fare azioni meritorie,
al fondo che ti seguirà.
Questo è il fondo
che tutti vogliono
umani e dèi.
I Deva aspirano,
a questo.
Una carnagione eccellente, voce eccellente
un corpo ben fatto, ben formato,
tutto dipende da questo.
Il potere sovrano terreno, la supremazia
la maestà di un imperatore,
il potere sovrano sui deva nei cieli:
tutti vogliono questo.
Il conseguimento dello stato umano,
la felicità celeste,
il conseguimento dell'Illuminazione:
tutti vogliono questo.
Amici eccellenti,
applicazione adatta,
la suprema conoscenza e la liberazione:
tutto dipende da questo.
L'acume, le emancipazioni,
la perfezione del discepolo:
tutti vogliono questo.
Il Risveglio,
la Buddhità:
tutti vogliono questo.
Così potente è questo,
il completamento delle azioni meritorie.
Così il saggio, il prudente
loda il fondo delle azioni meritorie
già fatte.