Skip to content

Samyutta Nikaya

Il Samyutta Nikaya, terza divisione del Sutta Pitaka, comprende 2,889 sutta raggruppati in cinque sezioni.

SN 12.3 – Patipada Sutta – I due sentieri

A Savatthi. “Monaci, vi insegnerò l’errato sentiero e il retto sentiero. Ascoltate con molta attenzione, vado a parlare.” “Sì, signore venerabile.” – i monaci risposero. Il Beato così disse: “Monaci, qual è l’errato sentiero? Con l’ignoranza come condizione nascono le formazioni mentali con le formazioni mentali come condizione nasce la coscienza … Questa è l’origine […]

SN 21.1: Kolita Sutta – Discorso sul Nobile Silenzio

Così ho udito una volta che il Beato dimorava presso Savatthi, nel boschetto di Jeta, nel monastero di Anathapindika. Là il Venerabile Mahamoggallana si rivolse ai monaci: “Amici monaci!” “Sì, amico”, gli risposero i monaci. Il venerabile Mahamoggallana disse: “Amici, una volta che mi ero ritirato in solitudine, si presentò alla mia consapevolezza questo ragionamento: […]

SN 11.19 – Satharavendana Sutta – La venerazione del maestro (o La venerazione di Sakka 2)

“Egli è colui Perfettamente Illuminato Qui in questo mondo con tutti i suoi deva, Il maestro insuperabile: Costui io venero, o Matali. Egli è colui i cui pensieri sono privi di brama, di avversione e di ignoranza, tutti i veleni distrutti, gli Arahat: Costui io venero, o Matali. Coloro che hanno disperso brama ed avversione, […]

SN 11.18: Gahatthavandana Sutta – Il culto del capofamiglia (o il culto di Sakka 1)

A Savatthi. Lì il Beato così disse: “Monaci, una volta, in tempi passati, Sakka, re dei deva, si rivolse al suo auriga Matali in questo modo: ‘Amico Matali, lega mille purosangue al carro e andiamo a vedere un bel paesaggio nel parco.’ – ‘Va bene, mio signore.’ – rispose Matali l’auriga. Quindi legò mille purosangue […]

SN 11.17: Buddhavandana Sutta – Venerazione del Buddha

A Savatthi nel boschetto di Jeta. Ora in quella occasione il Beato verso sera si era ritirato nella sua dimora. Allora Sakka, re dei deva, e Brahma Sahampati si avvicinarono al Beato e stettero ad un lato dinanzi alla porta. Quindi Sakka, re dei deva, recitò questi versi in presenza del Beato: “Alzati, o eroe, […]