AN 4.4: Dutiyakhata Sutta - Danno (2)

“Quando una persona stupida, cattiva e ignorante agisce in modo errato nei riguardi di quattro persone è dannosa e incompleta. Merita di essere criticata e biasimata dalle persone sensibili e accumula molto kamma negativo. Quali quattro? La madre … il padre … un Tathāgata … e un discepolo di un Tathāgata . Quando una persona stupida, cattiva e ignorante agisce in modo errato nei riguardi di queste quattro persone è dannosa e incompleta. Merita di essere criticata e biasimata dalle persone sensibili e accumula molto kamma negativo. Quali quattro? La madre … il padre … un Illuminato … e un discepolo di un Tathagata.

Quando una persona saggia, buona e istruita agisce rettamente nei riguardi di quattro persone è sana e integra. Non merita di essere criticata e biasimata dalle persone sensibili e accumula molto merito. Quali quattro? La madre … il padre … un Tathāgata … e un discepolo di un Tathāgata . Quando una persona saggia, buona e istruita agisce rettamente nei riguardi di queste quattro persone è sana e integra. Non merita di essere criticata e biasimata dalle persone sensibili e accumula molto merito.

Una persona che offende
la madre o il padre,
o un Tathāgata, un Buddha,
o uno dei loro discepoli,
accumula molto kamma negativo.

Per la sua condotta offensiva
verso i propri genitori,
viene biasimata in questa vita dai saggi
e rinasce in un mondo inferiore.
Una persona che onora
la madre e il padre,
o un Tathāgata, un Buddha,
o uno dei loro discepoli,
accumula molto merito.

Per la sua retta condotta
verso i propri genitori,
sono elogiati in questa vita dai saggi
e rinasce in un mondo celeste.”

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato (SuttaCentral, 2018). Tradotto in italiano da Enzo Alfano.